Tempo di lettura: 7 minuti

Come passare il tempo in bus

Dopo averti parlato di come affrontare un lungo viaggio in aereo è arrivato il momento di fare quattro chiacchiere anche su come passare il tempo in bus. Come sai sono una fan super sfegatata dello slow travel, dei viaggi low cost e che siano caratterizzati da un pizzico di sana adrenalina e così, ho fatto dei mezzi pubblici la mia ancora di salvezza per soddisfare le mie necessità di viaggiatrice!

In alcuni paesi non si ha molta scelta per quanto riguarda gli spostamenti interni: per poter risparmiare parecchi soldini dovrai affidarti ai bus e tanto per citarti un esempio ti nomino il Perù, uno dei viaggi più belli che ho fatto nella vita!

Sono stata via un mese e le possibilità erano poche: ci si poteva spostare in aereo, noleggiando un auto o un camper oppure in bus. E’ proprio qui che arriva l’ispirazione per questo articolo quindi prendi nota perché ora ti darò una sfilza di suggerimenti pratici per affrontare 12 ore o più di autobus e come scacciare la noia.

Come passare il tempo in bus: 6 tips salvavita

Musica e un libro

Che mondo e che viaggio sarebbe senza un po’ di sound e un buon libro da leggere in assenza di curve?

Quando parto ho due regole imprescindibili: 1) mai senza auricolari e 2) mai senza un libro o una rivista ed è valida per qualsiasi tipologia di vacanza o mezzo di trasporto!

Cibo e bevande

Solitamente quando si devono affrontare 12 ore di bus o più, le compagnie mettono a disposizione un servizio gratuito di cibo e bevande ed è tutto incluso nel biglietto. Per come sono fatta io che ho sempre fame e non mangio tutto quello che mi propinano, preferisco portarmi dietro una serie di snack e una bottiglietta acqua.

Scarica qualche film su pc o tablet

Ah, come sono contenta quando devo affrontare un lungo viaggio e ho a disposizione uno schermo per guardarmi qualche film!

Il tempo passa in un baleno! Io amo il cinema e sono una grandissima appassionata di serie tv.

Di solito scarico film da Netflix quelli più divertenti o che mi tengono sulle spine; Resto mille volte più concentrata. Ti do solo un suggerimento: compra un paio di cuffie se hai intenzione di guardarne più di uno perché dopo 2 ore con gli auricolari, le mie orecchie gridano pietà! In questo modo puoi alternare e isolarti di più dai rumori circostanti!

Guarda il panorama

Incollare il naso al vetro del finestrino è la cosa più bella che c’è. Sul mio canale Youtube troverai il video che ho girato durante la mia permanenza in Perù con tanto di sketch su dei panorami mozzafiato.

Non dimenticare la power bank

Se devi passare molto tempo in bus lo smartphone ti aiuterà a svagare la mente soprattutto se non ti piace distrarti in altro modo! Sui bus troverai la presa per poter ricaricare i tuoi dispositivi elettronici però non sempre funzionano a dovere, ed ecco perché non parto mai senza una power bank con la P maiuscola!

Noleggia un Wi-Fi portatile

C’è poco da fare: la noia si scaccia anche grazie al Wi-Fi e come per le prese elettriche è spesso disponibile ma ahimè funziona male anzi, malissimo! La soluzione più logica è quella di affittare un Wi-Fi portatile. Online ci sono parecchie aziende che lo noleggiano a prezzi mui mui convenienti!

Se sei un creator…

Questo paragrafo è dedicato ai creator, nomadi digitali e travel blogger. Se si lavora con il web è molto più facile trovare altre attività per far passare il tempo e ottimizzarlo!

Quando ero in Perù ho lavorato 12 giorni per delle strutture e per dei brand quindi avevo un milione di foto da sistemare per dei clienti e per i miei canali social inoltre, fino a un mese prima della partenza ero impegnata in un viaggio stampa per @Visitljubljana e avevo ancora qualche progetto da terminare!

Non hai idea di quanto io abbia sfruttato le ore che avevo a disposizione per mettermi avanti con il lavoro e nel mentre il tempo volava alla velocità della luce!

Come sopravvivere a 12 ore o più di autobus

Scegli il posto giusto

Partiamo dalle basi; Se hai determinate esigenze e se il viaggio in bus dura 12 ore o più, scegliere il posto giusto è di fondamentale importanza. Molte compagnie di bus possiedono un app in grado di farti scegliere in anticipo il posto a sedere. Come per gli aerei, i posti davanti e gli ultimi in fondo sono quelli più spaziosi.

Inoltre, devi sapere che ci sono bus e bus. Parlando sempre del Perù, alcune compagnie come la Cruz del sur dispongono di sedili reclinabili, molto comodi e di altri comfort, un po’ come la Flixub che utilizziamo per i viaggi in Europa, mentre in altri paesi nada.

Felpa con cappuccio

Anche se ti trovi ai tropici, sappi che sui bus o in qualsiasi spazio chiuso l’aria condizionata viene sparata a manetta quindi porta con te una felpa con cappuccio perché dopo che il tuo fisico si sarà rinfrescato, l’aria gelida ti entrerà direttamente nelle vene congelandoti il cervello. Alcune compagnie distribuiscono le coperte e il cuscino perciò prima di preparare il tuo zaino da viaggio, dai un occhio al loro sito web.

Spero di averti dato i giusti consigli su come passare il tempo in bus. Basta organizzarsi, nutrire un amore spassionato per questa tipologia di viaggio e avere un cuore e un’anima rock and roll!

Tappi per le orecchie e mascherina

Se viaggi di notte o se adori lasciarti cullare dalla strada allora non dimenticare la mascherina per gli occhi e i tappi per le orecchie, un toccasana per riuscire a schiacciare un pisolino in santa pace!

Cambia spesso posizione

Per sopravvivere a 12 ore o più di autobus dovrai cambiare spesso posizione. Purtroppo viaggiando con una vertebra rotta, nel tempo, le ho studiate tutte per cercare di portare un po’ di relax alla mia schiena e se non volevo arrivare distrutta, dolorante e piangente dovevo inventarmi una strategia.

Se il sedile è abbastanza largo mi metto in posizione yoga, avendo le gambe corte ci riesco quasi sempre, allungo una gamba mentre l’altra resta piegata ( dopo 20/30 minuti faccio cambio ), sto seduta composta e per concludere allungo tutte e due le gambe facendo una sorta di stretching! Lo so che sembra quasi di ballare la Samba però è un ottimo metodo per arrivare interi a destinazione!

Viaggio di giorno o viaggio di notte?

Eh, eh provo a rispondere alla domanda delle domande baby: se hai poco tempo a disposizione ti consiglio spassionatamente di viaggiare di notte, anche perché risparmierai parecchi soldini sugli alberghi, se invece hai molto tempo, sei affezionatissima/o al letto e non riusciresti a chiudere occhio neanche 5 minuti allora viaggia di giorno!

La mini guida termina qui e come sempre spero di esserti stata utile 🙂 Se l’articolo ti è piaciuto lascia un like alla mia pagina Facebook e seguimi su Instagram Presto inizieranno nuove entusiasmanti avventure in giro per l’Europa e per il mondo. Non vorrai mica perdertele vero? 🙂

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »