Tempo di lettura: 5 minuti

volo con scalo

Quando ho iniziato a fare shopping di voli aerei per trotterellare in giro per il mondo è stato un po’ come tornare una poppante. Quando si impara una cosa nuova si torna bambini; il nostro cervello fa spazio alle nuove informazioni e si trasforma in un blocchetto per gli appunti immacolato sul quale scrivere tutto quello che serve sapere. Non conoscevo nulla del settore travel e tanto meno sull’argomento “voli”. Nel tempo però, ho imparato molte cose come ad esempio a valutare se acquistare un volo con scalo, a districarmi da situazioni anomale, problemi improvvisi, voli in ritardo ecc, ecc.

Da quando ho aperto In viaggio con me, metto nero su bianco tutte le mie esperienze, belle e brutte, per aiutare i nuovi viaggiatori.

Tra le mille decisioni che dovrai prendere circa l’organizzazione di una nuova avventura, la principale riguarda il biglietto aereo; prendi carta e penna baby perché oggi ti darò due dritte circa i voli con scalo e senza scalo!

Volo con scalo o senza scalo: lista dei pro

Sgranchirsi le gambe

Quando si devono raggiungere tappe molto lontane e c’è uno scalo di mezzo della durata di 3-5 ore, il mio cuore esplode di gioia perché posso sgranchirmi le gambe e baciare il pavimento. No, non sono pazza…purtroppo ho paura di volare e per chi come me ha questa fobia, uno scalo è un regalo dal cielo 🙂

Può sembrare una cretinata, ma stare seduti su un aereo per 12 ore senza poter camminare, a parte quando si deve andare in bagno, per me è frustrante!

Pulizia personale

Un’altra cosa che mi fa amare alla follia i voli con scalo è la possibilità di potermi dare una sistemata al mio corpo 🙂 Sono fissatissima con la pulizia personale e odio profondamene chi puzza in viaggio, quindi l’idea di fare un cambio d’abito e di darmi una lunga sistemata dentro la toilette, mi rilassa tantissimo.

WI-FI

Amando alla follia i social network e lavorando con il mondo del web, non posso che fare i salti di gioia se durante il tragitto riesco a dare una sbirciatina ai miei aggeggi e alla mia mail di lavoro 🙂

E’ vero, ora la maggior parte delle compagnie mette a disposizione il wi-fi sul volo, ma dato che non costa poco preferisco utilizzare quello gratuito che si può trovare negli aeroporti 🙂

Cibo decente

A meno che non voli in business class il cibo sugli aerei non è il massimo quindi se il mio volo fa scalo, corro a comprare qualcosa di buono da sgranocchiare in aereo oppure taglio la testa al toro e vado direttamente a fare una capatina veloce al Mc Donald’s 🙂

Lista dei contro

Perdita del volo

Quando si fa scalo si ha sempre un pochettino d’ansia di perdere il volo successivo, anche se c’è tempo a sufficienza per i controlli o per recuperare la valigia.

Le compagnie aeree ce la mettono tutta per incastrare i voli in maniera eccellente eppure capita spesso che si perda la coincidenza e che la vacanza si trasformi in un incubo.

Prima di prenotare un volo con scalo cerca di scoprire qualcosa sull’aeroporto dove farai lo stop cercando di rispondere a queste domande: “l’aeroporto è piccolo o molto grande? Ha la nomina di svolgere le normali attività di controllo in maniera lenta e disorganizzata? Se l’aereo dovesse fare ritardo, ho il tempo necessario per salire sul volo successivo? Ho abbastanza tempo per ritirare il bagaglio e rifare il check-in? ( cosa che succede se volerai con due compagnie differenti ) ecc, ecc.

Eccessiva ansia di salita e atterraggio

Per alcuni individui salire e scendere spesso e volentieri da un’aereo è un incubo e proprio per questo motivo preferiscono affidarsi ad un volo diretto.

Chi soffre di questa paura non ha tutti i torti perché la fase della salita e dell’atterraggio sono i momenti più delicati e complessi del volo, anche se la maggior parte di noi ha più fifa quando l’aereo resta in aria per ore e ore 🙂

Perdita della valigia o zaino da viaggio

Affrontare uno scalo o più significa avere una percentuale più alta di smarrire il proprio bagaglio. Se perdessi Colombo sarei disperata ( il mio zaino da viaggio ) 🙂

Chi ama i voli con scalo sa che esiste la possibilità di dover far fronte a questo rischio. A me piace pensare positivo, ma ammetto di tremare un po’ quando attendo davanti al nastro trasportatore che salti fuori il mio amato Colombo 🙂

Per concludere, alla domanda: “volo con scalo o senza scalo”, io opto per la prima soluzione, ma ad ogni modo è una decisione personale.

Bisogna imparare a fare delle valutazioni concrete e a decidere di conseguenza, tutto qui 🙂 Ah, quasi dimenticavo…se vuoi sapere dove prenoto tutti i miei voli low cost ti svelo subito il nome del sito che fa magie: Skyscanner. Di sicuro lo avrai sentito nominare!

La mini guida termina qui e come sempre spero di esserti stata utile 🙂 Se l’articolo ti è piaciuto lascia un like alla mia pagina Facebook e seguimi su Instagram Presto inizieranno nuove entusiasmanti avventure in giro per l’Europa e per il mondo. Non vorrai mica perdertele, vero? 🙂

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.