Prima di partire per un viaggio è doveroso scegliere un assicurazione che ci tuteli in ogni momento. A questo punto viene da chiedersi quale assicurazione viaggio e come non farsi fregare, dato che oggi il mercato offre tantissime scelte. Facciamo un attimo di chiarezza sull’intera questione e valutiamo attentamente ciò che ci viene proposto.

assicurazione viaggio come non farsi fregare


Assicurazione viaggio, come non farsi fregare

Prima di scegliere un assicurazione viaggio dobbiamo valutare i massimali che ci offre, i costi, i rimborsi e l’assistenza medica. Vediamo assieme tutti questi concetti punto per punto.

I massimali

Il massimale è il fattore principale da tenere in considerazione, prima di affidarci ad un’assicurazione viaggio. Se vogliamo affrontare un viaggio in Asia partire con una soglia di 200 mila euro è una scelta davvero ridicola e pericolosa. In tutto il mondo si pagano le spese mediche per intero e se ci succede qualcosa, state certi che l’ospedale ci chiederà il conto.

Ecco perché è importante avere una copertura economica elevata e partire o con spese illimitate o con un massimale da un milione di euro a persona.


Anticipo del denaro o rimborso spese?

Questo è il secondo punto fondamentale da tenere a mente prima di scegliere un assicurazione viaggio senza farsi fregare; se vi propongono il rimborso spese piuttosto che l’anticipo del denaro da parte dell’ente assicurativo lasciate perdere!

Conosco un amico che ora si trova in Cina e che per cause di forza maggiore si è dovuto togliere una ciste in testa. Sapete a quanto ammontava la spesa per un’operazione così facile e veloce? La struttura ospedaliera gli ha chiesto 350 euro che ora dovrà farsi stornare. Il punto è che poteva accadere qualcosa di ancora più grave e ricevere un conto ancora più salato che probabilmente pochi di noi hanno disponibile nel proprio istituto di credito.

Prima di pagare leggete attentamente tutte le clausole e parlate approfonditamente con un consulente e con chi ne sa più di voi sull’argomento. Non vorremmo rovinarci il viaggio, o peggio ancora la vita per una decisione sbagliata vero?


Assicurazione viaggio, come non farsi fregare dai costi

Ho sempre creduto che nella maggior parte dei casi chi paga tanto riceva la qualità. Questo non è sempre vero ma è verissimo per il discorso sull’assicurazione. Chiunque vi racconti di averne trovata una sul web che ha pagato pochi euro state certi che quel qualcuno, ha concluso un pessimo e pericoloso affare.

Prima di procedere al pagamento vi viene mostrata una tabella in cui è specificato cosa sia incluso o escluso nel prezzo totale. Se la pagate molto poco sarete sicuramente coperti da un massimale ridicolo in caso di problema serio. Per il proprio benessere personale è molto più sicuro spendere un po’ di più piuttosto che andare low cost per poi piangere dopo quando il danno ormai è fatto o peggio ancora irrimediabile.


Assistenza medica, un punto essenziale

E’ bene fare chiarezza fra il termine sopra riportato e spese mediche perché molti credono siano la medesima cosa, invece no. L’assistenza medica prevede l’aiuto costante di medici che 24 ore su 24 sono a nostra disposizione, mentre le spese mediche comprendono tutto ciò che riguarda operazioni, medicine ecc, ecc.

Ultimo punto ma non per importanza: l’assistenza medica! E’ altrettanto importante quanto i concetti puntualizzati sopra ed è da tenere bene a mente per non farsi fregare da un assicurazione di viaggio.

Quando sono in giro per il mondo devo avere sempre e dico sempre a disposizione un medico che mi assista per qualsiasi evenienza e in qualsiasi momento della giornata e soprattutto che sappia parlare perfettamente in lingua inglese per comunicare con qualsiasi medico del mondo.


Spero di avervi fatto ancora più chiarezza rispetto al primo articolo in cui vi parlavo dell’assicurazione viaggio e di quale scegliere per partire tranquilli. Voi eravate a conoscenza di tutte queste informazioni? Io vi consiglio Europassistance o la Columbus. Al momento sono le migliori che io conosca.

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »