Programmare un on the road alla scoperta di un’isola può essere davvero divertente; le 11 spiagge più belle di Rodi le ho scoperte proprio così…girovagando l’isola in auto! Qui potete prenotare un soggiorno a Rodi che non dimenticherete mai.

Le 11 spiagge più belle di Rodi le ho trovate grazie ad un on the road

Premetto che la maggior parte di queste spiagge sotto descritte, sono attrezzate di doccia gratuita, posto auto-motorino-quod gratuito e di un fast food dove prendere qualcosa da mangiare. In caso contrario sarà mia premura scriverlo all’interno del paragrafo in modo che siate informati.

Prima di iniziare vi regalo subito due chicca! Gli ombrelloni di colore blu, come quelli nella baia di Anthony Quinn, sono comunali. Se durante il giorno volete fare un tour delle spiagge perché avete poco tempo, potete conservare lo scontrino e mostrarlo alle autorità del posto. Non vi faranno pagare una seconda volta 🙂 La chicca numero due è che sono partita con gli occhiali della Southway, essendo che in tanti me l’hanno chiesto guardando le mie stories 🙂 Vi lascio il sito per dargli un’occhiata: https://southway.it/

Non vi negherò le emozioni che ho provato nello scoprire passo passo le calette più belle di Rodi. D’altra parte il lavoro di Travel blogger è anche quello di spiegare in maniera tecnica il viaggio, al fine di preparare il lettore alla visita di quel luogo.


Le 11 spiagge più belle di Rodi: Anthony Quinn

Non oso immagine le vostre facce mentre avete letto il titolo del primo paragrafo. Vi prego non ridete…soprattutto non deridetemi…Lo so, lo so…è famosa…molto famosa. Per me è fra le 11 spiagge più belle di Rodi grazie ai suoi fondali e al suo paesaggio in mezzo ad una natura finalmente rigogliosa, dato che il resto dell’isola si presenta arida e secca.

Appena ci si avvicina all’acqua, che resta trasparente tutto il giorno nonostante arrivi qualche nave turistica, ci si rende conto da subito che finalmente si potrà nuotare assieme a qualche specie di pesce in più rispetto ad altre zone. Anthony Quinn è piena di scogli di varie grandezze che offrono cibo ai suoi piccoli abitanti intenti a mangiare quel “qualcosa” che non ho mai capito cosa fosse. Ma a loro piace, quindi siamo tutti contenti.

Come ogni animale che striscia e cammina sulla terra, ogni pesciolino ha il suo carattere. Io sono un’attenta osservatrice…e vi giuro che anche sott’acqua mi sono fatta le mie grosse risate nell’osservare queste piccole forme di vita interagire con me e fra di loro. Se amate la vita sott’acqua questa caletta è fra le 11 spiagge più belle di Rodi, a prescindere dal nome che porta.

Se state cercando un bikini potete trovarlo qui.


Le 11 spiagge più belle di Rodi: Stegna Beach

Questa spiaggia è stata la prima che ho visitato. Ci sono rimasta per mezza giornata e non sono quasi mai uscita dall’acqua! Diventa profonda dopo pochi passi…considerate che sono alta 1 metro e 51 🙂 Avevo un’ottima maschera subacquea e mi sono goduta tantissimo il mondo marino. Vi ho lasciato il link per poterla comprare non ve ne pentirete 🙂

Luogo ideale per chi ama l’acqua del mare molto limpida, chi ama nuotare e chi apprezza le spiagge sassose a quelle sabbiose! Non dimenticatevi di portarvi sempre dietro le scarpette di gomma antiscivolo e anti-taglio, alcuni sassi sono tremendi!


Traganou e Afandou beach

Ancora più limpide e ancora più azzurre…un azzurro cielo…né turchesi, né verdi…semplicemente e amabilmente azzurre! Questi due punti condividono lo stesso mare, pur avendo nomi e scenari differenti. Traganou beach è la classica spiaggia attrezzata di lettini, ombrelloni e uno splendido scenario costituito da monti e scogli che potrete ammirare alla vostra sinistra!

Afandou beach invece, è la classica spiaggia deserta senza alcuna comodità che troverete alla vostra destra. Qui è facile incontrare qualche nudista, magari non portateci i bambini.

Sempre sassosa, ma sempre pulitissima. Anche qui, l’acqua diventa subito alta e senza scarpette protettive sarà tutto un po’ invivibile…non dimenticatele mai in struttura. Per quanto mi riguarda non ci resterei fino a notte inoltrata essendo un punto davvero isolato e amato dai giovani per fare baldoria tutta la sera.


Le 11 spiagge più belle di Rodi: Lindos e Main beach

Quando mi hanno detto che a Rodi avrei trovato anche spiagge dal mare caraibico, quasi non volevo crederci. Man mano che il navigatore annunciava la frase: “sei quasi arrivato”, i miei occhi si facevano sempre più spalancati per ciò che vedevo da lontano.

Lindos beach è davvero un piccolo pezzo di paradiso, ahimè non più accessibile…il pezzo più bello in assoluto è stato acquistato dal residence alle sue spalle e si può accedere solo se si è ospiti. Non ho idea di quanto possa costare soggiornarci…ero talmente stanca e abbattuta che non ho nemmeno indagato. Ho preso armi e bagagli e mi sono recata a Main Beach di cui vi parlerò fra poco.

Se volete comunque raggiungere il pezzo di mare di Lindos beach dovete fare un pezzo nuotando. Ora vi spiego… dove è stato acquistato il punto più bello c’è un pezzo di spiaggia libera senza ombrelloni e senza lettini alla vostra destra…il fatto è che per entrare in mare devi camminare sugli scogli e poi tuffarti. Non so dirvi quanto sia profonda l’acqua non dovrebbe essere più di qualche metro, ma purtroppo è l’unico modo per aggirare l’ostacolo e vedere le bellissime acque di Lindos Beach.


Main Beach

Qualche chilometro più indietro, esattamente di fronte all’entrata di Lindos città, troverete i cartelli per giungere a Main Beach!

Il mare è abbastanza pulito e il ristorante sul mare è semplicemente divino…la salsa Tzatziki che fanno qui è ottima…ma di cibo greco ve ne parlerò in un altro post.

Ho apprezzato tantissimo questo posto perché fare il bagno avendo come sfondo la cittadina bianca di Lindos è un qualcosa di magico…un po’come fare il bagno ad Amalfi e vedere le cittadine pittoresche della costiera amalfitana. Inoltre sopra la città si erge un castello spettacolare e la sua piccola acropoli.

Il mare diventa di un turchese-azzurro incredibile dopo qualche metro. Io ho provato sia il SUP che il pedalò… mi sono tuffata a largo e tornata fino alla spiaggia a nuoto. Per chi non ha paura di nuotare è un qualcosa di spettacolare!!! Se invece preferite rilassarvi su un gonfiabile alla moda potete acquistarne di molto simpatici online, date un’occhiata qui 🙂


Saint’s Paul Bay

Quando ho messo la foto di questa spiaggia su Instagram ho avuto molti like, perché mi fu scattata di mattina presto…non c’era nessuno in mare e nemmeno in spiaggia. L’acqua era splendida ma purtroppo dopo sole due ore, fra l’avvento di molte persone e le molti navi turistiche, si sporca e diventa torbida.

Consiglio di arrivarci presto per potervi aggiudicare i lettini nella fascia alta dato che costano di meno. (10 euro al giorno, tutto compreso) La cosa che più ho adorato di questo posto è stato avere una visuale che racchiudesse un po’di tutto: una bella vista sul mare, le casette tipiche Greche che spuntano da dietro una collina e allo stesso tempo stare a contatto con la storia e la cultura di questo paese osservando l’acropoli e il castello.


Glystra Beach

Che cos’è un on the road senza una cartina geografica? Non voglio tornare indietro nel tempo…voglio solo assicurarvi che si scoprono dei punti poco conosciuti ma allo stesso tempo splendidi!

E’ il caso di Glystra beach, che io ho soprannominato la spiaggia sarda, dato che i suoi fondali e la sua limpidezza mi hanno ricordato tantissimo le spiagge della sardegna.

Li vedete i due massi in foto dentro l’acqua per metà? Ecco, quello è il punto più azzurro e più bello…l’acqua sarà alta massimo due metri e la roccia è liscia. Ci si può tranquillamente arrampicare per tuffarsi. Durante la giornata ho visto parecchi bambini e adulti divertirsi così 🙂 Non è una spiaggia molto low cost, dato che i lettini costano ben 12 euro in più rispetto agli altri posti che ho visitato!

Purtroppo Glystra beach si trova in un punto dell’isola dove tira molto vento, quindi se portate le lenti a contatto come me, portatevi un ricambio o delle gocce idratanti…


Tsambika beach

Appena arrivata ad Annoula Pension non ho fatto altro che sentir parlare di questa spiaggia dal proprietario. Geograficamente parlando si trova vicina ad Arcangelo, così abbiamo deciso di farci un salto! Se volete prenotare ad Annoula Pension, pensione davvero low cost e molto familiare, vi lascio il mio link di prenotazione.

Qui troverete sabbia e non sassi. Questa è una delle spiagge che consiglio alle famiglie…ci sono molti punti in cui organizzare attività divertenti come noleggiare per mezz’ora il motoscafo che traina un gommone, oppure si può decidere di fare paracadutismo trainati dal motoscafo oppure noleggiare un pedalò. La spiaggia è attrezzata anche di mini parco giochi per i più piccoli. Mi ha ricordato tantissimo le spiagge di Metaponto, una località di mare della Basilicata dove spesso soggiornavo da piccola assieme ai miei genitori…


Kattavia beach

Kattavia si trova nella punta più meridionale di Rodi. E’ il posto perfetto se siete amanti del Windserf. Si trova a Prassonissi, meglio conosciuta come l’isola in cui i due mari si incontrano ma restano divisi da una lingua di sabbia che li separa perennemente: il mar di Levante e il mar Egeo…questo fenomeno è uno fra i più belli che io abbia mai visto…E’ incredibile arrivare con l’auto e vedere dalla strada questo spettacolo impressionante…da un lato il mare agitato, impetuoso, mosso dal vento e di fronte un altro tipo di mare dalle acque completamente differenti, calme.


Limni beach

Sempre nell’estremo sud dell’isola, si trova anche Limni beach una spiaggia senza alcuna attrezzatura turistica…l’unica ombra di cui potrete godere è quella di un albero anche se non ce ne sono tantissimi…quindi vi consiglio di arrivarci il prima possibile… Il posto, anche se abbastanza sperduto è contrassegnato da continui cartelli, quindi non dovrete temere di perdervi. Il mare verso sud è piuttosto agitato…in questa piccola caletta era più o meno calmo e l’acqua molto pulita essendo una zona non proprio turistica…

Al sud, il mare si colora di un azzurro evidenziatore…un po’come le acque di Playa Sirena che visitai ai Caraibi. L’unico problema è che lo troverete spesso mosso, quindi non vi consiglio di andarci soli e di procedere sempre con molta cautela anche se cavalcare le onde è davvero molto divertente!!! Ricordatevi di partire sempre assicurati! Heymondo ha delle ottime offerte e se cliccherete questo link accederete ad uno sconto del 10% 


Che dire…di spiagge interessanti e dagli scenari mozzafiato ce n’erano diverse. Io sono stata solo sette giorni, quindi non ho potuto vederle tutte. Se ci andate fatemi sapere, commentando l’articolo!

Έχετε μια ωραία μέρα! (Buona giornata a tutti)

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »