viaggiare mentre si ha ciclo

Siamo sincere…quante volte ci è capitato di viaggiare mentre si ha il ciclo mestruale? E quante volte abbiamo pianificato tutto nei minimi dettagli, soprattutto se si tratta di una meta estiva, e poi il mestruo si è presentato in aereo, o appena atterrate? PANICO. Il momento dei ciclo è visto da molte donne, me compresa, come un momento terrificante che richiama moltissime problematiche fisiche: mal di testa, il sentirsi sempre a disagio, sempre sporche e infine con dei mal di pancia e mal di schiena acuti.

Come molte di voi sapranno, il 7 dicembre partirò per il Perù e ovviamente mi ammazzerò di escursioni impossibili.

Conoscendo la mia folle indole da backpacker, avevo organizzato la partenza ben 4 giorni dopo la fine del ciclo ( tra l’altro sono diventata nel tempo molto puntuale ), e invece il mese scorso i miei pazzi ormoni hanno pensato bene di fare 4 calcoli per rendermi la vita in viaggio un vero e proprio inferno, posticipando l’inizio delle mie mestruazioni di 10 giorni.

Ergo, sarò in Perù a scalare vette da 4000/5000 metri con dei dolori atroci! EVVAI! 🙂

Se siete state sfortunate quanto me, questo articolo vi aiuterà a ridurre stress e fastidi mentre si viaggia con le mestruazioni!

Viaggiare mentre si ha ciclo, consigli per non viverla troppo male

viaggiare mentre si ha ciclo

Suddividerò l’articolo in 3 parti. La prima spiegherà “cosa mettere in valigia” sapendo che arriverà il bene amato ( sono sarcastica ) ciclo mestruale. La seconda parte conterrà consigli su come affrontare il viaggio mentre stiamo vivendo il nostro periodo rosso e la terza parte analizzerà come combattere l’emotività che le mestruazioni ci regalano durante i 5 giorni più antipatici del mese!

Partire con le mestruazioni, cosa mettere in valigia

Antidolorifici

Se vi capiterà di viaggiare con il ciclo, la prima cosa da mettere in valigia saranno gli antidolorifici! So che alcune donne sono contro le medicine e rispetto il loro pensiero ma se vi trovate a gironzolare il mondo durante questo periodo del mese, è meglio che abbiate con voi qualche farmaco nel caso in cui il dolore dovesse diventare troppo intenso.

Ricordatevi che in molti paesi determinati antidolorifici o medicinali in generale, non possono essere venduti al banco della farmacia senza ricetta del medico, quindi per non rischiare nulla portate con via una scatola di aspirina per i crampi o qualche busta di Oki.

Visto che si parla di salute ricordatevi di partire sempre assicurate: io mi sono affidata ad Heymondo, un’assicurazione viaggi che mi fa stare super tranquilla mentre giro per il mondo! Se cliccate questo link riceverete uno sconto del 10% sul vostro prossimo acquisto!

Partite con il vestiario giusto!

Evitate come la peste pantaloni o gonne bianche per due motivi: potreste macchiarvi e il bianco ingrassa! Scegliete abiti scuri, comodi e dal tessuto traspirante.

Portate qualche indumento in più nel caso in cui il ciclo fosse talmente abbondante da sporcarvi qualche vestito! Lo so…lo so…alcune di voi sono delle fan sfegatate del minimalismo in viaggio proprio come me, ma per evitare di spendere dei soldi in più per comprare qualche indumento pulito a causa di qualche piccolo incidente, vi suggerisco di aggiungere 3 o 4 vestiti in più nello zaino da viaggio e partire serene!

Posso immaginare che nella vostra idea di preparare la valigia per creare foto perfette per Instagram certi indumenti o colori siano banditi ma fidatevi di me…meglio comode che chic. ( comodo non significa sciatto…volevo precisare )

Viaggiare con il mestruo: prodotti per l’igiene a go go

Se utilizzate le app per organizzare i vostri viaggi e come me vi siete innamorate di PackPoint, ricordatevi di aggiungere alla lista: assorbenti interni, esterni, salviette umidificate per l’igiene intima ( il bidet nella giungla non esiste ) e tutto quello che vi farà stare meglio durante il ciclo mestruale. Viaggiare mentre si ha il ciclo non è per niente facile ma se si parte preparate tutto si risolverà con un sorriso e tanta tanta pazienza 🙂

Mutandoni della nonna come se non ci fosse un domani

Si amiche…lo so…anche io amo mostrare a Fabilandia il mio sederone enorme agghindato con delle mutandine super sexy, ma fidatevi di me…tanga, perizomi, culotte sono da evitare come la peste durante i giorni rossi! Portate con voi le classiche mutandone nere, larghe e comode da nonna.

Viaggiare mentre si ha il ciclo, accortezze per viverlo al meglio

viaggiare con il ciclo

Bere, bere, bere

Idratatevi moltissimo, soprattutto se visiterete zone molto calde. Acquistate la mitica WaterWell, se utilizzate il mio codice sconto sellyWW la potrete acquistare scontata del 15%, per assicurarvi sempre acqua potabile in qualsiasi zona della terra! Evitate gli spazi chiusi e non ventilati.

Portate anche una borraccia termica per avere sempre con voi qualche tisana rilassante, io ad esempio, se bevo la camomilla calda sto molto meglio!

Viaggiare con il ciclo: resistete al cibo spazzatura

Se vi trovate a casa, sul vostro divano o sul vostro letto sfogatevi pure con il cibo spazzatura! Se invece state viaggiando con il ciclo evitatelo come la peste! Dovrete affrontare molte escursioni, giornate lunghe e faticose quindi vi servono più energie possibili, perché aimè il mestruo ve ne toglierà parecchie!

Quindi no ai fritti, no ai prodotti surgelati, no ai cibi troppo salati come le patatine. Si alla carne rossa, pesce, verdure, frutta fresca e secca!

Pianificate i tour e le soste in bagno

Viaggiare con il mestruo è già di per sé una grandissima seccatura e in più bisogna organizzare quei giorni di vacanza con meticolosità senza sovraccaricarli troppo di tour ed escursioni. Durante questo delicato periodo avrete bisogno più spesso del bagno quindi cercate di scoprire in anticipo dove trovarlo nel caso ve ne servisse uno!

In viaggio utilizzo un app sensazionale che si chiama Flush, ve ne ho parlato anche nell’ultimo video: “App per organizzare viaggi”, pubblicato sul mio canale YouTube. Andatelo ad ascoltare e scoprirete a cosa serve! E’ uno degli ausili digitali più utili della storia quando si tratta di scovare immediatamente una toilette in cui spurgare i nostri bisognini!

Viaggiare con il ciclo, come vivere la nostra emotività

Vi confesso che appena ho fatto i calcoli per scoprire quando mi arriverà il ciclo a dicembre, volevo urlare. Un po’ l’ho fatto. Che cavolo…il Perù è il mio sogno e non potevano essere puntuali, almeno stavolta, e venirmi a viaggio finito? Il ciclo è un momento di importanti scombussolamenti emotivi e non è facile viverlo nella maniera giusta. Qui arriva il mio primo consiglio:

pensate al mestruo come ad un momento di rinascita

Dicono che per vivere una vita felice bisogna trovare il lato positivo in tutto, giusto? Il ciclo è un momento di rinascita per la donna. Un modo, anche se dolorante e umiliante, per ricordarci che possiamo dare la vita e che il nostro corpo funziona correttamente.

Provate a riflettere sui benefici che questo momento del mese ci regala e vivrete questo disagio molto meglio anche durante un viaggio!

Parlate sinceramente con il vostro compagno

Gli uomini, quando si tratta di ciclo, non capiscono un cavolo. Diventano più odiosi del normale. Che lo vogliano o no, noi donne sanguiniamo…c’è poco da fare o da dire…e purtroppo capita anche durante una vacanza.

Non è un momento ne facile ne piacevole quindi parlate chiaramente e anticipatamente al vostro compagno di viaggi e di vita e ricordategli le cose essenziali da evitare per incappare in discussioni infinite, scenate in pubblico che gli altri popoli non capiranno, e altri disagi annessi.

Lo so…state insieme da un sacco di anni e ormai dovrebbero capirvi, sostenervi, aiutarvi e invece niente. Non ce la possono fare. Diranno sempre e comunque la cosa sbagliata nel momento sbagliato, rischiando un pugno in faccia a causa dei nostri ormoni impazziti!

Tirate fuori le vostre emozioni anche in viaggio

Chi ha detto che durante un viaggio bisogna solo ridere? Siamo esseri umani. Sempre. Lo siamo a casa e in viaggio, quindi se durante il ciclo volete piangere, strillare e sfogarvi fatelo! Starete molto meglio!

Spero che questi consigli vi possano essere utili. Viaggiare con il ciclo è un disagio che, con le dovute accortezze, si può combattere.

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »