Da quando ho aperto il mio profilo Instagram mi è capitato spesso di sentirmi dire frasi del tipo: “non viaggio per paura dell’aereo”, “non viaggio perché ho figli e non me la sento di portarli in giro per il mondo” e a volte, anche se più raramente, è capitato che mi scrivessero: “non me la sento di viaggiare con problemi di intolleranze alimentari”. Se anche tu devi affrontare una vacanza con complicazioni di questa portata, sei sull’articolo giusto perché oggi ti darò 6 consigli per tornare a viaggiare con cuore leggero 🙂 Prima di iniziare vorrei complimentarmi con te per aver scelto di avere coraggio e di scoprire il mondo lo stesso 🙂 Non è per niente semplice partire con queste problematiche!

Viaggiare con problemi di intolleranze alimentari


Viaggiare con problemi di intolleranze alimentari, 6 consigli pratici

Ciò che vorrei dimostrarti è che niente è impossibile se ci si organizza per tempo, soprattutto se si possiede una passione smisurata per il viaggio. Partiamo?


Utilizza delle immagini

Viaggiare con problemi di intolleranze alimentari

Il primo consiglio che ti do è quello di avere a portata di mano una foto dell’alimento che non puoi mangiare; nella maggior parte dei paesi,  anche se visiterai zone turistiche, le persone non sempre conoscono perfettamente la lingua inglese.

Le immagini valgono più di mille parole. Potresti stampare dei fogli con il cibo che non devi ingerire e porre al suo fianco una grossa X rossa, in modo che i camerieri capiscano chiaramente l’alimento che devi evitare.


Conoscere l’inglese

Parlare un discreto, se non ottimo, inglese potrebbe esserti di grande aiuto se vuoi viaggiare con problemi di intolleranze alimentari. Conosco tante colleghe Travel Blogger che soffrono di allergie o che hanno deciso di diventare vegetariane o vegane. In tutti e tre i casi ci sono molti alimenti da evitare. Conoscere bene l’inglese potrà aiutarti a specificare cosa NON vuoi o non puoi mangiare.  Memorizza il nome dell’ingrediente che ti crea problemi e fatti dare il menù per  dare una controllatina. Per ulteriore conferma, al momento dell’ordinazione, parlane con il cameriere.


Riempi la valigia di cibo che puoi mangiare

Viaggiare con problemi di intolleranze alimentari

Se le tue allergie sono molto gravi, un’ottima soluzione potrebbe essere di acquistare un altro bagaglio da stiva, rispetto a quello che la compagnia aerea include nel biglietto. Potresti riempirlo di cibo in formato sottovuoto e di altri snack da portare nello zainetto per quando andrai a fare qualche tour.


Avvisa gli hotel 

Se sei abituatato/a a consumare i pasti in hotel, potresti avvertire la struttura in anticipo rispetto alle tue problematiche fisiche. Questo ti permetterà di partire sicuro/a e di aiutare chi ti ospita, ad organizzarsi di conseguenza.


Avvisa per tempo la compagnia aerea

Se hai problemi di allergie alimentari, assicurati di ordinare i pasti in base ai codici standard delle compagnie, ad esempio la sigla GFML determina i cibi senza glutine, NLML i pasti senza lattosio, PFML gli alimenti privi di arachidi e infine il codice DBML determina gli alimenti per i diabetici.


Ricordati i medicinali

L’ultimo consiglio che voglio darti è di partire con un’abbondante dose di medicinali. So che può sembrare una raccomandazione scontata ma tra la frenesia e l’eccitazione pre-partenza una svista può capitare a tutti. Fai un conteggio accurato di quante compresse o punture hai bisogno in base alla durata della tua vacanza e portali sempre con te assieme alla ricetta medica tradotta in lingua inglese ( in alcuni aeroporti i controlli sono molto minuziosi )


Viaggiare con problemi di intolleranze alimentari è difficile ma non è impossibile. Come in ogni cosa, basta essere accorti e preparati. Usa l’ingegno e il buon senso e tutto andrà per il meglio!

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »