Perdere l’aereo in vacanza è una disavventura che potrebbe capitare a chiunque di noi.

Perdere l'aereo in vacanza o quasi: tutti i miei consigli

Un aspetto molto interessante del mio lavoro, è quello di ritrovarmi coinvolta in conversazioni divertenti sul mondo dei viaggi, come ad esempio quella affrontata qualche giorno fa sulla perdita del volo di ritorno o di partenza. Per non creare l’articolo troppo lungo lo dividerò in due puntate.


Perdere l’aereo in vacanza o quasi per colpa del troppo relax

Si sa, in vacanza si perde facilmente la cognizione del tempo e nessuno vorrebbe mai tornare.

In questo articolo vi elencherò alcuni consigli e casi di chi ha perso l’aereo in vacanza

Il più divertente in assoluto è il caso di Marco e Irene. Anno 2005, i coniugi si trovavano nel bellissimo stato del Canada in vacanza da parenti assieme ai tre figli. Irene chiede a Marco di ricordarle il giorno della partenza. Silenzio. Trambusto. Marco esce con i 5 biglietti nelle mani gridando che la partenza per l’Italia era il giorno prima!!! @ricordi_di_viaggio

Panico susseguito da sconforto e ansia.

Sicuramente con tre figli piccoli non è semplice restare calmi. Nel giro di poco hanno acquistato 5 biglietti per tornare a Verona, anche se in due voli diversi.

Anche un’altra coppia ha affrontato un’esperienza simile. Mi hanno raccontato di aver perso la totale cognizione del tempo, a causa del relax che ogni vacanza regala, dimenticandosi di partire per tornare alla solita routine. (@nonsoloisole)

Alcuni consigli:

in situazioni del genere, è importante prendere la situazione in mano e non lasciarsi comandare dal nervosismo. Tutto si può risolvere.

Non perdete “il relax” per “lo stress”. Fatevi una bella risata e riorganizzate il rientro.


Perdere l’aereo in vacanza per un selfie

Ebbene sì, i selfie sono di vitale importanza durante un viaggio e a mio parere non c’è cosa più bella per ricordare tutti i momenti tramite le foto che scattiamo. Attenzione alla giusta organizzazione però!

Un utente di Instagram mi ha raccontato che ha perduto l’aereo per una foto. L’amica che era con lui voleva uno scatto ad Abbey Road, una strada Londinese. Questo selfie ha scatenato una reazione di ritardi a catena che li ha portati a perdere il volo di rientro.

Consiglio: preparate il programma di ciò che vi interessa visitare facendo i giusti calcoli d’orario. Stilate una lista di ciò che realmente volete visitare così da partire preparati, non perdere i punti d’interesse e soprattutto per non perdere l’aereo in vacanza 🙂


Perdere l’aereo in vacanza per i temutissimi Terminal

A raccontarci tutto questa volta è Nicole, una delle mie prime lettrici. Si trovava a Sidney e i controlli del reparto immigrazione, si sono dilungati talmente tanto da farle perdere l’aereo in vacanza.

Quando si perde il volo a causa della mancata organizzazione dell’aeroporto, ci si rivolge alle autorità di competenza facendo presente l’accaduto, per l’ottenimento del risarcimento del biglietto aereo e per la riorganizzazione del rientro. Essendo colpa dell’amministrazione aeroportuale, Nicole è stata inserita in lista per il volo successivo. @nicolewendydarling

Anche Gennaro ha avuto un’esperienza simile a quella di Nicole. Molti aeroporti sono delle vere e proprie città, in cui hanno predisposto linee di bus e una metropolitana per il raggiungimento del terminal corretto.

Se poi capita che gli schermi ci diano l’informazione sbagliata, si crea ancora più confusione e si rischia concretamente di perdere l’aereo. @rinba1989_bg

Alcuni consigli: 

reagite con razionalità e logicità. Prendete la situazione in mano e fate sentire le vostri ragioni. Non abbiate paura di far presente la verità!

Quando si ha a che fare con aeroporti di dimensione importante, arrivateci con tre/quattro ore d’anticipo. Informatevi sulle dimensioni dell’aerostazione organizzandovi di conseguenza.


Confondere l’ora d’imbarco

Giovanna e il suo ragazzo si erano recati in aeroporto, confondendo l’orario di chiusura dell’imbarco con quello della partenza. Una volta arrivati al gate hanno visto l’aereo per Berlino già in volo. Una di quelle scene che a me personalmente spezzerebbe il cuore.

Non è semplice restare di buon umore, quando si perde la vacanza con i propri occhi. In quel momento è normale avere un attacco di nervosismo e di dispiacere.

Consiglio: mettere un avviso sul telefono mezz’ora prima dell’orario di chiusura dell’imbarco, così da non fare confusione con gli orari.


Perdere l’aereo in vacanza per un disguido sulla C.I

Il momento del controllo documenti è sempre quello che mi mette più ansia. Se le autorità decidono che non parti, non parti! E’ il caso di un ragazzo Italiano, che attualmente vive in Svizzera, a cui è capitato di portare la carta d’identità sbagliata. Cristian è di origine Italiana e il documento da esibire per il volo, è quello del paese d’origine. Non avendolo con se le autorità gli hanno negato l’accesso sul mezzo perché non lo ritenevano idoneo.

@spiritual_travel_adventure

Consiglio: prima di partire assicuratevi sempre quale sia la documentazione necessaria. Se avete prenotato il viaggio da soli, potete o informarvi su internet oppure telefonare ad una qualsiasi agenzia di viaggio per ricevere le giuste informazioni.


Per evitare di scrivere un’articolo di 2000 parole l’ho spezzato in due parti come se fosse un episodio a puntate. Non perdetevi il seguito che uscirà venerdì pomeriggio sul blog. Per riceverla via mail basterà iscriversi alla newsletter.

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »