Tempo di lettura: 3 minuti

Forse ti starai chiedendo perché nel titolo c’è scritto “parte due”. Qualche giorno fa mi andava di scoprire a quali disavventure di viaggio fossero andati in contro i miei lettori e così ho raccolto qualche testimonianza divertente che ho suddiviso in due parti. Se ti sei persa/o la prima ti consiglio di andarla a leggere 🙂 Perdere l’aereo in viaggio è un’esperienza davvero mortificante ma i ragazzi e le ragazze che ti presenterò oggi hanno tenuto duro e alla fine, in un modo o nell’altro, sono arrivati a destinazione 🙂

Perdere l'aereo in viaggio

Perdere l’aereo in viaggio: le risate continuano…

Tutta colpa di una notte movimentata

Inizio l’articolo con il caso di Chiara che dopo aver passato una nottata un po’ movimentata, arriva in aeroporto ma non trova il numero del gate segnato sul suo biglietto. Dopo aver chiesto informazioni scopre che l’aereo è partito il giorno prima 🙂

Tutta colpa delle comunicazioni

Sara, la protagonista di questa esperienza, doveva prendere un volo per Lampedusa da Catania assieme al suo fidanzato. Giunti all’aeroporto non trovano traccia del volo e vanno immediatamente in panico.

Per scrupolo, Sara ricontrolla la mail in cui le viene confermato il viaggio in data 18 maggio e così si recano allo sportello informazioni per scoprire che cosa fosse successo, scoprendo che la compagnia aveva modificato la data del volo senza avvisare tutti i passeggeri 🙂

@sarah_intheworld

Tutta colpa dei social

Questa volta ti parlo di me! Eravamo a Phuket e dovevamo prendere il volo per arrivare a Kuala Lumpur. Nell’attesa mi sono completamente abbandonata all’utilizzo dei social media. Stavo spiegando le mie prossime tappe su Instagram tramite stories e ho perso la cognizione del tempo.

Tra un messaggio e l’altro, mi sono resa conto che mancavano 20 minuti alla partenza del volo! A parte la mia distrazione, ho scoperto che non avevo sentito nessun annuncio a causa del malfunzionamento dell’interfono.

Appena mi sono accorta di cosa stava succedendo sono corsa a prendere il mio zainetto e sono volata sull’aereo che ho preso per un pelo!

Tutta colpa del treno

A raccontarci questa bruttissima ed ingarbugliata esperienza è Gloria.

Il frecciargento che ferma direttamente dentro l’aeroporto di Roma Fiumicino è partito in ritardo, facendola arrivare tardi per l’imbarco. Il problema più grande è che aveva già fatto il check-in quindi la valigia era in volo per la Germania, mentre Gloria no 🙂

La ragazza non si da per vinta e si fa mettere, senza troppe discussioni, sopra un altro volo per raggiungere la destinazione. Al suo arrivo la valigia è rimasta per troppo tempo sul nastro trasportatore così la polizia l’ha dovuta sequestrare. Dopo tante peripezie ha trovato un’agente che capiva bene l’inglese portandola finalmente a recuperare il bagaglio! 🙂

Mamma mia che avventure 🙂

Se vuoi leggere la prima parte, clicca la parola evidenziata 🙂

E tu? Hai mai perso o quasi l’aereo in vacanza? Se vuoi raccontarmi la tua esperienza ti aspetto su Instagram o su Facebook per fare due chiacchiere 🙂

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »