Prima di partire per il Belgio avevo fatto qualche ricerca su cosa poter visitare appena arrivata nella capitale e come prima meta ho scelto le mostre. Oggi vi consiglio quali musei vedere a Bruxelles.

musei da vedere a Bruxelles


Il museo dei fumetti

Il centro Belga del fumetto è uno dei primi musei da vedere a Bruxelles. Per i primi anni 70 ha ospitato un negozio di tessuti e stoffe. Di seguito, nel lontano 1984, fu acquistato dallo stato con l’intenzione di ospitarvi un museo consacrato al fumetto e con lo scopo di valorizzare un’ arte che non andrà mai perduta nonostante il progresso tecnologico.

Ormai la carta sta perdendo sempre più di valore. Sapete che amo dare importanza a quello che il mondo ha di speciale da offrire o che ritiene sottovalutato. Penso che visitare il museo dei fumetti sia stato, oltre che interessante, un modo per ricordarci che l’arte messa per iscritto e mescolata ai disegni ha fatto sognare generazioni intere. D’altra parte cosa sarei io senza la scrittura e l’uso delle immagini?

Ma cos’è un fumetto? Il fumetto è una serie di immagini che formano un racconto, in cui la storia è parte integrante delle immagini stesse.


Un giro attraverso la storia del fumetto

All’interno dell’istituto ci sono molte riproduzioni di personaggi del mondo dei fumetti e di qualche cartone animato.

Troverete un percorso dettagliato della sua evoluzione storica. Girando all’interno della mostra mi sono resa conto che suscita interesse a diverse generazioni: anziani, giovani e adulti.

In una delle sue stanze è stato adibito un televisore che trasmette i cartoni animati, nati e sviluppati, grazie all’arte del fumetto. Questo per spiegare in maniere indiretta che ha subito una grande ed importante mutazione.

C’era una volta, molto tempo fa, un uomo che non sapeva ne leggere ne scrivere. Per esprimere, per raccontare, per pregare, quell’uomo inventò il disegno.


Musei da vedere a Bruxelles, l’Atomium

Visitare l’Atomium non è solo diventata una delle escursioni più belle da fare quando si visita la capitale Belga, ma anche un modo per scoprire il museo dedicatogli. E’ la mostra più particolare che io abbia mai visto ed è per questo che è uno dei musei da vedere assolutamente a Bruxelles.

Il monumento ha un’altezza di 102 metri e il suo ascensore percorre 22 metri in 22 secondi. Arrivati in cima, grazie alle sue enormi vetrate si può ammirare lo skyline su tutta Bruxelles, compresa la famosa Mini Europa.

Le sue sfere hanno un diametro di 18 metri e sono collegate da scale mobili che a volte cambiano colore.

 

Dopo il mio viaggio in Asia, sono diventata skyline dipendente. L’ Atomium è una costruzione che mi è piaciuta davvero tantissimo e vi consiglio di andare a vedere. Potrete utilizzare due metodi per raggiungerla: la metro o il taxi.

Con la metro pagherete davvero pochissimo, all’incirca 2 euro e 10 centesimi a persona, con il taxi circa 14 euro. Dato che viaggio low cost ho preferito risparmiare evitando il taxi. Se sceglierete la metro dovrete affrontare ben 17 fermate prima di raggiungere il parco Heysel in cui è collocato l’Atomium.


Se anche voi siete amanti di queste attività e state organizzando un viaggio qui, non dimenticatevi di visitare gli splendidi musei di Bruxelles: il centro Belga del fumetto e l’ Atomium, i i miei preferiti in assoluto.

Booking.com
In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »