Non c’è niente di più tremendo che smarrire il passaporto mentre si è in vacanza. Personalmente non mi è mai capitata una cosa del genere e mi sono spesso chiesta: “se perdessi il passaporto, come farei a tornare a casa”? Non che mi dispiaccia restare dall’altra parte del mondo un altro po’ di giorni, però ha i suoi costi 🙂

Cosa fare se si smarrisce il passaporto all'estero?


Come comportarsi se si smarrisce il passaporto in viaggio

Un consiglio che il sito della Farnesina non fornisce, è quello di restare calmi… ma a ricordarvelo ci sono io. Agitarsi non cambierà la situazione. Sicuramente cercare di ricostruire tutto il nostro itinerario per capire dove potremmo averlo lasciato o appoggiato è un’ottima idea…ma se non lo ritroviamo in tempi brevi la cosa migliore è andare a fare immediatamente la denuncia di smarrimento del passaporto resa al consolato.

La seconda cosa da fare se perdete il passaporto è quello di procurarsi due fototessere. Prima di partire per qualsiasi viaggio portatene sempre qualcuna in più, non solo per il passaporto ma anche per l’eventuale visto di entrata nel paese. E’ vero che oggi giorno possiamo fare tutto online per avere meno complicazioni, ma in tanti preferiscono farlo in loco dato che in alcuni casi si risparmia. Per ottenerlo è necessario avere delle fototessere con sé di questa dimensione: 35×40 mm.

La terza cosa che dovrete fare se si smarrisce il passaporto è dichiarare il titolo di viaggio del richiedente.

Di seguito l’azione più importante è di denunciare la perdita del documento anche alla polizia locale, in modo da facilitare il transito alla frontiera.

Una delle cose più importanti da portare quando si va all’estero è la fotocopia della carta d’identità o passaporto, in modo tale da facilitare le procedure. (idem per quanto riguarda la carta di credito)


Entro quanto si riceve il passaporto provvisorio dopo lo smarrimento?

Dopo aver sistemato queste noiose questioni burocratiche vi basterà attendere qualche ora o al massimo una sola giornata e riceverete un documento o passaporto provvisorio per tornare in patria, quindi con una validità pari a pochi giorni. Una volta rientrati se ne dovrà chiedere uno nuovo.

La maggior parte delle persone prendono le ferie per un viaggio durante i giorni festivi. Va tenuto in considerazione che l’attesa per un passaporto provvisorio, potrebbe rallentare se gli uffici sono chiusi per le festività vigenti del proprio paese d’origine.


Cosa succede se il passaporto smarrito viene ritrovato all’estero?

Chiunque subisca o il furto o uno smarrimento del passaporto deve controllare se sia stato trovato, contattando l’ufficio consolare territorialmente competente per il luogo dove si è verificata la perdita o la sottrazione del della documentazione. Si potrà ritirare prezzo l’ufficio consolare oppure farselo spedire per posta, anche se le spese saranno a vostro carico.

Un altro consiglio che vi do prima di partire per un viaggio, è quello di sapere come viaggiare in sicurezza con i giusti documenti e sul web troverete davvero tantissimi validi consigli per affrontare una vacanza preparati.


Se si smarrisce il passaporto vi basterà mantenere la calma e compiere i passaggi sopra riportati, anche se non sarà il ricordo più bello del vostro viaggio.

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »