Tempo di lettura: 6 minuti

medicine da portare in viaggio

Pochi giorni fa, mentre ero ad Arequipa, ospite del magnifico Selina, ho postato qualche stories su Instagram in merito alle medicine da portare in viaggio. Si sa, gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo e io amo farmi trovare preparata!

Ovviamente prima di partire ho anche stipulato un’assicurazione di viaggio perché quando si va all’estero è FON-DA-MEN-TA-LE! A proposito…se stai per partire e te ne serve una, eccoti il mio codice sconto 🙂

Dicevamo? A si…le medicine sono basilari mentre si gira per il mondo e molto spesso mi viene chiesto quali porto con me, i vaccini che mi sono fatta fare e se al controllo valigie possano o meno crearti dei problemi.

Medicine da portare in viaggio: quali metto nella mia trousse e perché

Prima di preparare la mia trousse faccio due cose fondamentali: 1) ripenso a tutte le tratte del mio viaggio e 2) chiedo consigli a chi c’è stato prima di me.

Ad esempio non immaginavo che in Perù mi sarei dovuta munire di spray anti-zanzara come se non ci fosse un domani, e l’aver chiesto a colleghi che avevano visitato il Perù nel mio stesso periodo mi ha permesso di prendere le precauzioni adeguate!

Cerca di percorrere mentalmente tutte le tappe che hai intenzione di vedere e di fare ricerche specifiche in base alla zona, alla temperatura e alla fauna! Nei posti tropicali bastano 21 gradi per far proliferare i Mosquitos come conigli.
L’errore più grande che potrai fare è di paragonare il tuo paese a quello che stai per visitare. So che può sembrare un ragionamento scontato, ma non lo è.

Ora ti elenco tutte le medicine che, secondo me, dovresti portare in viaggio.

Oki

L’Oki è un antinfiammatorio molto potente e utile per tantissimi motivi: diminuisce i dolori mestruali, mal di testa, mal di gola, dolori muscolari ecc, ecc. A me è servito molto a Cayo Largo e in Thailandia, dove gli sbalzi di temperatura erano davvero elevati a causa dell’aria condizionata: passavamo dai 35 gradi ai meno 15 quindi non ti dico i malanni che mi sono venuti al collo e alla gola!

Lasonil

Se come me sei amante dei trekking e delle passeggiate in mezzo alla natura non puoi dimenticarti questo medicinale! Basta una piccola distrazione per scivolare e prendere o un piccolo strappo muscolare o una storta quindi, non dimenticarlo e mettilo subito nella tua trousse, fidati di me baby! Ti do un altro piccolo suggerimento pratico: avvolgilo nella pellicola trasparente e blocca il tappo con degli elastici. Una volta mi è scoppiato durante un volo e ho dovuto buttare via tutto quello che c’era dentro!

Proctosoil ( crema rettale )

Non ti mettere a ridere baby 🙂 purtroppo serve anche questo farmaco soprattutto se non sei vaccinato e ami mangiare cibo speziato. Il cibo italiano non è esageratamente ricco di spezie quanto il cibo che troverai all’estero, e dato che l’intestino non è abituato potresti avere delle brutte sorprese mentre sei a sedere sul WC ( non so se ho reso l’idea 🙂 ) e necessitare di questo medicinale contro le emorroidi.

Per me è di fondamentale importanza portarmelo da casa anche perché mi vergognerei troppo a recarmi in una farmacia locale dicendo: “eeehhhmmmm ho una nocciolina vicino al sederino, can you help me please?” 🙂

Astrictive

Restando in tema, anche l’Astrictive può aiutare molto quando si va troppo spesso di corpo: al suo interno contiene dei principi che hanno la funzione di bloccare il cosidetto: “caghotto”.

Fai finta che in una pillola siano contenute: 3 banane e un piatto di riso in bianco! Se ne possono prendere 3 al giorno in caso di diarrea grave, ma occhio a non prolungare per troppo tempo la cura perché altrimenti intopperai l’intestino.

Normix

Non voglio parlare solo di feci, ma è uno dei problemi più ricorrenti quando si viaggia all’estero quindi ti consiglio anche il Normix, un antibiotico molto efficacie per quanto riguarda casi di diarrea acuta e persistente causata da qualche batterio. Solitamente lo si abbina assieme all’Astrictive e ovviamente dovrai fartelo prescrivere dal medico!

Tachipirina

Finalmente cambiamo argomento 🙂 Un’altra medicina da portare in viaggio è la Tachipirina. Il tempo è donna e i continui sbalzi di temperatura possono portare un po’ di febbre e influenza.

Moment o Ketodol

Per i semplici mal di testa, quelli non troppo impegnativi, il Moment e il Ketodol sono perfetti, quest’ultimo è abbastanza valido anche per i dolori mestruali se non sono troppo forti.

Aspirina e Diamox

Questi due farmaci sono consigliatissimi per quando si affronta un viaggio all’interno di un paese dalle altitudini elevate ( 2500 metri e passa ). L’Aspirina contiene un principio attivo pazzesco per contrastare il classico mal di testa da altitudine, e dato che l’ho testata in prima persona te la consiglio spassionatamente!

La Diamox, conosciutissima da chi ama l’alta montagna, aumenta l’escrezione renale di bicarbonati rendendo il nostro sangue più acido. Grazie a questo processo la respirazione viene stimolata facendoci adattare meglio all’altitudine. Per maggiori dettagli sul mal di montagna leggi questo articolo.

Plasil

Durante il mio ultimo viaggio in Perù mi è capitato un bruttissimo incidente; una delle ultime sere avevo una fame esagerata e ho mangiato talmente di fretta da prendermi una sonora indigestione, che il giorno dopo mi ha fatto sboccare non una bensì 8 volte.


Se dovesse capitarti di vomitare mentre ti trovi all’estero, prendi subito una pillola per attenuare i sintomi.

Gocce rinfrescanti per gli occhi

Le molte ore d’aereo, l’aria condizionata, polvere e sabbia possono creare problemi ai nostri occhi. Io, avendo le lenti a contatto, altro fattore che porta secchezza agli occhi, porto sempre con me delle gocce rinfrescanti e disinfettanti.

Le puoi trovare o in farmacia o da un semplice ottico! Sono necessarie se visiterai zone desertiche, ventose, di mare o se devi prendere molti aerei.

Queste sono le medicine che non mancano MAI e dico MAI nella mia trousse da viaggio. Se ne hai altre da consigliarmi fammelo sapere nei commenti, mi raccomando 🙂

Se hai trovato utile l’articolo puoi condividerlo sui tuoi canali social e lasciare un like alla mia pagina Facebook 🙂

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »