Tempo di lettura: 3 minuti

dove mangiare a Roma e cosa assaggiare

Ah, Roma! Oltre ad essere BELLISSIMA è la creatrice di alcune delle mie ricette preferite in assoluto. Durante la mia permanenza nella città eterna, ho deciso di buttarmi a capofitto nelle tavernette della città e fare scorpacciate su scorpacciate di pasta! Oggi voglio rivelarti i nomi di due ristoranti top: uno molto conosciuto e l’altro un po’ meno, dato che si trova in una zona per niente turistica ma comunque ubicata vicino all’Altare della Patria. Pronto/a a scoprire dove mangiare a Roma e cosa assaggiare?

Dove mangiare a Roma e cosa assaggiare

Antico forno

dove mangiare a Roma e cosa assaggiare

Qui arriva il segreto dei segreti: per sapere dove mangiare bene non devi far altro che chiedere alle persone del posto. Si, è vero c’è Google e TripAdvisor ma in questo modo scoprirai 1) trattorie top fuori dai soliti circuiti e 2) locali meno frequentati dai turisti che saranno una vera e propria scoperta. Antico forno è stato proprio questo: una scoperta.

Gironzolavo sull’Altare della Patria quando ho visto una guardia tutta soletta e confinata in un angolo e così ho deciso di attaccargli la pezza con le solite e noiose domande da turisti: “a bello dove se può magnà stasera”? E così ho scoperto il nome di questo posticino da mille e una notte! Alle 19:00 era già quasi tutto prenotato per l’intera serata e il locale era davvero carino! 

Mi sono fatta dire quali autobus prendere per andare e tornare e grazie al mio fedele smartphone, in 20 minuti ho raggiunto il ristorante. 

La trattoria “Antico Forno”, si trova a poche fermate di bus da Piazza Venezia. Il quartiere si chiama “Testaccio”.

Il luogo è rustico e appena varcata la soglia si sente da subito l’atmosfera antica e allo stesso tempo raffinata. 

Senza pensarci due volte, mi sono fatta portare un bel piatto di Amatriciana, Cacio Pepe e Carbonara. 

dove mangiare a Roma e cosa assaggiare

La Carbonara era davvero deliziosa. Una delle cose che più mi spaventa di questo piatto è come viene cucinato l’uovo. Ho visto ristoranti che l’hanno servita con l’uovo liquido, altri che invece l’avevano “tirato troppo”. Questa era PER-FET-TA!

La pasta era di prima qualità come gli ingredienti utilizzati nel cucinarla. Il guanciale era gustoso, tagliato a pezzi grossi così da assaporarne la carne. Il gusto del pecorino era ben definito. Insomma, tutto eccezionale.

Tonnarello ( zona Trastevere )

Tonnarello mi è stato consigliato dalla stra grande maggioranza delle persone su  Instagram. Mi sono incuriosita talmente tanto che l’ho messo in lista, anche perché volevo vedere la zona Trastevere.

Prendendo l’autobus in zona San Pietro, ho raggiunto, in pochi minuti, il borghetto dove nacque Roma all’inizio dei tempi. Fermati a Trilussa e dopo pochi passi raggiungerai Tonnarello.

Posto ben arredato, proprietario super simpatico e spaghetti Cacio Pepe molto buoni!

Purtroppo non conosco altri locali perché sono rimasta a Roma solo due giorni e prima ancora ero nella mia amata Napoli. Sono sicura che sul web troverai altri indirizzi molto validi 🙂 

La mini guida su dove mangiare a Roma e cosa assaggiare termina qui e come sempre spero di esserti stata utile 🙂 Se l’articolo ti è piaciuto lascia un like alla mia pagina Facebook e seguimi su Instagram Presto inizieranno nuove entusiasmanti avventure in giro per l’Europa e per il mondo. Non vorrai mica perdertele vero? 🙂

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »