semifreddo al mascarpone

La scorsa settimana ti ho lasciato con la mitica ricetta della cheesecake al cioccolato e burro di arachidi mentre oggi ti parlerò di un dolce molto più semplice che mette d’accordo tutti: il semifreddo al mascarpone.

La facilità del procedimento rende possibile la realizzazione anche ai più inesperti del settore. Mettiti comoda/o e leggi attentamente tutte le fasi. Prima di iniziare, voglio darti un po’ di informazioni sulla storia del semifreddo al mascarpone!

Qualche curiosità

Il semifreddo al mascarpone nacque 500 anni fa grazie ad un esperimento: a quel tempo le gelaterie non esistevano ancora ma i pasticceri cercavano in tutti i modi di riprodurre un dolce freddo, servibile a temperature sotto lo zero ma che restasse morbido per la consumazione. Dopo vari tentativi quello che venne fuori fu proprio il nostro bene amato semifreddo, che fu considerato la primissima forma di gelato 🙂

Semifreddo al mascarpone, ingredienti

Dosi per 8/10 persone

Mascarpone: 250 gr

Tourli: 50 grammi ( 3 )

Albumi: 100 grammi ( 3 )

Panna fresca: 125 gr

Cacao amaro: qp

Zucchero: 5 cucchiai

Procedimento

Albumi

Per prima cosa monta a neve gli albumi aiutandoti con una frusta elettrica da cucina, dopo di che, in un contenitore a parte, monta la panna.

semifreddo al mascarpone
Panna

Mescola i 250 grammi di mascarpone con i tuorli utilizzando lo sbattitore e aggiungi lo zucchero.

Quando avrai finito la crema di mascarpone unisci la panna montata assieme agli albumi che hai montato precedentemente aiutandoti con una spatola da dolci. NOTA BENE: gli albumi e la panna vanno versati e amalgamati delicatamente dal basso verso l’alto.

Trasferisci il composto negli stampini di alluminio e metti in freezer per almeno 3/4 ore.

semifreddo al mascarpone

Terminato il tempo d’attesa tira fuori dal congelatore il semifreddo al mascarpone e servirlo dopo averlo lasciato a temperatura ambiente per almeno 15 minuti e nel frattempo, aiutandoti con un colino, versaci sopra del cacao amaro quanto basta.

Se il contrasto con un sapore amaro non ti piace puoi utilizzare quello dolce oppure le varie tipologie di granella esistente in commercio ( pistacchi, nocciola, mandorla ).

Per togliere il dolce dalla porzione usa e getta ti consiglio di utilizzare un paio di forbici; fai un piccolo taglietto nella parte superiore dello stampo tirandolo via delicatamente con un movimento circolare. Non aver paura di rovinare la tua creazione perché essendo congelata rimarrà completamente intatta!

Se la ricetta ti è piaciuta condividila sui tuoi canali social e lascia un like alla mia pagina Facebook 🙂

Autore della ricetta: @madloveforfood

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »