Tempo di lettura: 4 minuti

Immagina la scena: finalmente l’aereo atterra e ti senti al settimo cielo per essere arrivato/a sano e salvo e aver raggiunto la meta che stavi sognando di vedere da un bel po’. Passati i controlli di sicurezza, corri nella zona recupero bagagli e ti piazzi davanti al nastro trasportatore in attesa della tua valigia. Passano 10, 15, 30 minuti e ancora non la vedi e nel mentre, noti che gli altri passeggeri l’hanno già ricevuta dirigendosi veloci verso l’uscita, l’Atm o verso il banco delle sim card, pronti ad iniziare il viaggio. Passano altri minuti ma nada, della tua suitcase neanche l’ombra e nella tua testa inizia a concretizzarsi l’idea che il tuo bagaglio sia stato smarrito, quindi cosa fare oltre a disperarsi? Oggi ti spiegherò come devi comportarti step by step.

Bagaglio smarrito cosa fare

Bagaglio smarrito: cosa fare per ritrovarlo

Prima di tutto non cedere al panico e non prendertela con nessuno. Ricordati che la colpa non è di chi lavora dentro l’ufficio assistenza e che comunque errare è umano. L’esperienza mi ha insegnato che più ci si agita meno probabilità si ha per risolvere un problema.

Cosa fare se si perde la valigia

Bagaglio smarrito cosa fare

Per prima cosa devi recarti all’ufficio bagagli smarriti ( lost and found ) per fare la denuncia e lì dovrai mostrare il cedolino bagagli che ti è stato rilasciato dopo aver consegnato la valigia da stivare al banco dei check-in e un documento d’identità ( passaporto o carta d’identità )

L’ufficio ti fornirà un modulo da compilare che si chiama PIR. Se non sai cos’è la secchiona qui presente te lo spiega subito: il PIR è una sorta di denuncia in cui dovrai descrivere il tipo di valigia o zaino smarrito, fornendo più dettagli possibili, cosa c’è all’interno e la modalità di ritiro ( dovrai decidere se lo vuoi a casa, in albergo oppure se preferisci ritirarlo di persona ). Conserva la copia del PIR e mi raccomando NON SMARRIRLA!

Nei giorni successivi al disastro potrai contattare l’ufficio per sapere a che punto sono con le ricerche oppure restare aggiornato/a sul sito World Tracer.

Appena ti si aprirà la pagina web, dovrai inserire il codice di 10 cifre che ti avrà rilasciato l’ufficio del tracciamento bagaglio e il tuo nome. Spunta la casella della privacy policy e clicca invia.

Come tutelare i propri bagagli

E ora non venirmi a dire che ti sei dimenticato/a di acquistare una polizza viaggi! Eh, eh, eh…quante volte te l’ho detto? L’assicurazione è FON-DA-MEN-TA-LE! Vabbè, dato che oggi sono super buona ti regalo un codice sconto per pagarla un po’ meno 🙂 Salva il link nelle note del tuo smartphone in modo da averlo sempre a portata di mano per le prossime prenotazioni 🙂

Non perdere e non buttare l’etichetta

Hai presente l’etichetta che ti appiccicano al bagaglio che andrà in stiva? Una copia viene consegnata anche al passeggero e dev’essere custodita come il passaporto, ovvero con la massima attenzione. Se il tuo bagaglio verrà smarrito la prima cosa da fare e recuperare quel bigliettino.

Appena te lo consegnano, infilalo subito nel portafogli o dentro il porta passaporto. Solitamente questi accessori contengono delle linguette di plastica in cui inserire foglietti importanti. Su Eatsy ne troverai di bellissimi!

Non portarti oggetti o vestiti costosi

Un’altra regoletta mui importante che ogni viaggiatore dovrebbe conoscere è quella di non inserire mai e sottolineo mai, vestiti troppo costosi e oggetti di valore nel bagaglio che andrà in stiva. Se proprio non puoi fare a meno di portare con te accessori di un certo livello, infilali nel bagaglio a mano! Quello verrà sempre assieme a te!

Cosa succede se il bagaglio viene perso definitivamente

Nella maggior parte dei casi, la valigia smarrita viene ritrovata entro le 24 ore dalla denuncia ma a volte capita che non venga affatto trovata. Dopo 21 giorni dalla perdita del bagaglio, potrai chiedere un risarcimento alla compagnia aerea: dovrai compilare una raccomandata con ricevuta di ritorno allegando sia la copia del PIR, del biglietto aereo, l’etichetta del bagaglio e un preventivo con i danni materiali subiti.

Non appena la compagnia riceverà tutta la documentazione e l’avrà analizzata, ti farà sapere a quanto ammonta la cifra del risarcimento. Ognuna di loro ha le proprie tariffe e tempi e solitamente sono sempre molto lunghi.

Se dovesse arrivarti ma visibilmente danneggiato puoi chiedere un risarcimento alla compagnia aerea, tramite raccomandata, entro i 21 giorni dalla ricezione della tua suitcase.

La mini guida su cosa fare quando si smarrisce il bagaglio termina qui e come sempre spero di esserti stata utile 🙂 Se l’articolo ti è piaciuto lascia un like alla mia pagina Facebook e seguimi su Instagram. Presto inizieranno nuove entusiasmanti avventure in giro per l’Europa e per il mondo. Non vorrai mica perdertele vero? 🙂

E visto che stiamo parlando di valigie che ne diresti se ti lasciassi due articoletti da leggere per approfondire l’argomento? 🙂

Bagaglio a mano: lista degli oggetti vietati 

Bagaglio da stiva: lista degli oggetti vietati 

Fare la valigia con il metodo Kon Mari

Preparare la valigia per un weekend: 7 tips utili

4 oggetti unisex che dovresti mettere in valigia

Cosa mettere nel beauty case da viaggio

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »