Tempo di lettura: 3 minuti

i viaggi che volevo fare nel 2020 ma che probabilmente non farò

Che tristezza questo 2020. A dicembre 2019 avevo così tante idee di viaggio incredibili da mettere in atto che ancora non ci posso credere che questa maledetta pandemia abbia cancellato ogni mio piano in un baleno. Ogni fine anno avevo l’abitudine di tirare le somme dell’anno precedente, buttando una lista di sogni e desideri per l’anno che sarebbe arrivato di li a breve.

Oggi vorrei parlarti dei viaggi che volevo fare nel 2020 ma che probabilmente non farò.

Lista delle vacanze che volevo fare quest’anno ma che quasi sicuramente non farò

Per fortuna che sognare è gratis ed è ancora possibile. Non ho idea di come andranno le cose quest’anno perché è ancora tutto così confuso e la normalità sembra così lontana. Amo da sempre fantasticare e non ho intenzione di smettere, soprattutto ora. Voglio raccontarti per filo e per segno dove avrei voluto volare e quali paesi avrei tanto voluto scoprire.

Marzo. A marzo volevamo andare 3 giorni a Praga e ovviamente all’ultimo momento Ryanair ci ha disdetto tutto. Era da così tanto tempo che volevo vedere questa città. E’ stato un boccone abbastanza amaro ma d’altra parte stavano saltando i viaggi di tutti…

Agosto. In agosto volevo passare 21 giorni a zonzo per l’Asia Centrale. Volevo girare l’Uzbekistan in treno e passare la frontiera a piedi per arrivare in Turkmenistan fino ad arrivare alla bellissima porta dell’inferno. Volevo dormire li, in tenda. Sotto le stelle e nel bel mezzo del nulla.

Dicembre. Ah, dicembre. L’anno sarebbe finito alla grande con un’altra meta con i contro fiocchi: la Georgia. E’ una destinazione un po’ insolita proprio come l’Uzbekistan e il Turkmenistan. Avevo voglia di farti conoscere delle destinazioni straordinarie e che in tanti sottovalutano quando in realtà sono dei luoghi meravigliosi, con una storia alle spalle e delle architetture incredibili.

A dirla tutta anche il 2021 sarebbe stato per metà particolare e a caccia di luoghi pochi instagrammabili. In testa ho l’Albania, la Polonia, l’Ucraina e la Moldavia.

Chissà come andrà quest’anno. Non ne ho la più pallida idea. Se riuscissi a raggiungere almeno due tra le mete che ti ho elencato mi sentirei fortunata come se fossi diventata la Regina D’Inghilterra 🙂

Si dice che tra due mesi riapra tutto ma che si dovrà fare molta attenzione. Si dice anche che ogni paese detterà le sue regole in merito alla quarantena e a come si potranno oltrepassare i confini. Di idee come vedi ne ho tante quindi troverò un posto in cui saranno ben accetti i viaggiatori 🙂 Voglio essere positiva e sperare che non tutto sia perduto. Sono tornata dal Perù con una voglia matta di scoprire nuovi popoli e civiltà e anche se momentaneamente mi hanno staccato le ali, non smetterò mai di credere che tutto tornerà come prima.

E tu? Che mete avevi in mente per questo schifoso 2020 di merda? 🙂 Spero che potrai coronare uno dei tuoi desideri. Se vuoi fare 4 chiacchiere con me ti aspetto su Instagram e su Facebook 🙂

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »