Tempo di lettura: 5 minuti

crostata alla Nutella

Poco fa ti ho lasciato con la ricetta delle palline di Nutella con nocciole e Loaker, mentre adesso ti parlerò di un altro super classico da fare con la crema spalmabile più buona del mondo: la Nutella. Hai già capito di cosa si tratta vero? Ovvio, della famigerata crostata alla Nutella.

Non so tu ma io vado matto per questo dolce e credo che sia un must che ogni chef deve saper fare. Continua a leggere l’articolo e scoprirai anche il trucco per non bruciare la Nutella mentre cuoce nel forno e far si che resta super morbidosa! Prima di incominciare vorrei raccontarti qualche curiosità sulle origini di questa ricetta!

Qualche curiosità

Dare una data precisa alla nasciata della crostata non è affatto semplice: alcuni pensano che sia nata durante l’epoca precristiana e molti pensano che fu creata da una suora del convento di San Gregorio Armeno, difatti le striscie della torta fatte di pasta frolla ricordano le grate con cui le suore di clausura assistevano alle funzioni religiose.

Nel tempo, questo dolce di origine popolano, è diventato così famoso che arrivò fino a corte, precisamente in bocca alla regina Maria Teresa d’Austria la quale venne soprannominata “la regina che non sorride mai”. Si dice che appena addentò la crostata abbozzò un sorriso a 32 denti data l’estrema bontà della pasta frolla!

Crostata alla Nutella, ingredienti

Nutella: 300 gr

Uova: 2 tourli e 1 uovo intero

Tuorlo: 1

Latte: qb

Zucchero: 100 gr

Burro: 100 gr

Farina per dolci: 200 gr

Lievito per dolci: 7 gr

Procedimento

Prendi un recipiente e all’interno mettici: farina, zucchero, burro a temperatura ambiente, uova e lievito. Amalgama tutto con le mani fino ad ottenere un composto solito ma liscio. Coprilo con la pellicola trasparente, mi raccomando che sia ben sigillato, e mettilo in frigo per almeno 40 minuti.

Passato il tempo necessario per indurire la pasta frolla, stacca un terzo della massa e tienilo da parte per fare le strisce finali. Con il restante inizia a dare forma alla tua crostata alla Nutella. Ti consiglio di utilizzare un tortiera di 26 cm di diametro e che sia antiaderente. Se non dovessi avere questo tipo di teglia puoi foderare qualsiasi stampo con la carta da forno.

crostata alla Nutella

Una volta terminata la base, scalda a bagno maria la Nutella e appena sarà abbastanza liquida versala lentamente sulla pasta frolla della torta pareggiando il tutto in modo uniforme aiutandoti con un cucchiaio o una spatola per dolci.

crostata alla Nutella

A questo punto prendi la pasta che hai conservato per decorare la parte finale della crostata. Aiutati con un mattarello, un po’ di farina ( dato che la pasta è un po’ appiccicosa per via della uova ) e un taglia pasta apposito per la creazione delle strisce!

A questo punto prendi l’ultimo tuorlo e mescolalo a un po’ di latte con un pennello per alimenti e spennella leggermente le strisce, in modo che la tua crostata prenda la giusta colorazione 🙂

Prima di infornare il tutto copri la torta con la carta stagnola in modo che non oltrepassi il calore: questo procedimento servirà a mantenere morbida la Nutella 🙂 Incredibile no? Complimenti a unavaligiaper_due che hanno indovinato questa chicca su Instagram 🙂

Dovrai impostare il forno a 160/170 gradi e lasciar cuocere per 25 minuti. Trascorsi i minuti necessari tira fuori la torta, togli la carta stagnola e rimetti nel forno per altri 5 minuti in modo che si cuociano anche le strisce.

Io ho deciso di farla con i cuori, come puoi notare dalla foto in alto, ma se tu vuoi farla classica allora vai di strisce.

La ricetta della Crostata alla Nutella termina qui. Se ti è piaciuta condividila sui tuoi canali social e lascia un like alla mia pagina Facebook 

Autore della ricetta: madloveforfood  🙂

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »