Viaggiando per il mondo ci si interfaccia con culture diverse non solo dal punto di vista umanistico, ma anche culinario. Nel tempo ho iniziato ad assaggiare un po’ di tutto compresa la frutta esotica che ho trovato davvero interessante per consistenza e sapore! Spesso mi sono trovata ad osservare frutti davvero bizzarri per forma e colore, quindi ho pensato di scrivere una mini guida al riguardo.

frutti esotici


Rambutan, un frutto esotico davvero particolare

Anche se la sua buccia è dura il suo interno è morbido e gustosamente delicato quindi ve lo stra consiglio! Potete trovarlo nel sud-est asiatico e anche in Asia Meridionale. Quando mi trovavo in Sri Lanka ne ho mangiati davvero moltissimi e sono super instagrammabili!

Se prenoterete per Singapore, Bangkok, Kuala Lumpur o Bali dovete assolutamente provarli!


Ananas, un classico che non passa mai di moda

L’Ananas è uno dei frutti esotici più conosciuti e apprezzati per il suo dolcissimo sapore e per le sue incredibili proprietà. Come il Rambutan, anch’essa presenta ha un guscio molto duro ma un interno molto piacevole! Contiene moltissime vitamine e sali minerali.


Mango

Il mango è quello centrale color giallo.

Il Mango è il frutto esotico che mi piace meno. Non riesco a percepire il suo sapore e la consistenza è davvero particolare! In alcuni paesi del sud-est asiatico è facile che vi venga servito abbinato a delle spezie! Benché l’interno non mi faccia impazzire la sua forma esterna è molto affascinante e quando lo vedi nei mercati non puoi che immaginare qualche affascinante paese esotico.


Frutto del drago

Il frutto del drago è molto elegante e la prima volta che me lo sono trovato nel piatto l’ho soprannominai “il frutto esotico delle teenager”. Il suo esterno e rosa shock e il suo interno bianco come la neve caratterizzato da puntini neri.

Le sue proprietà sono molteplici: contiene fibre, proprietà rinforzanti per il sistema immunitario e tanto magnesio! Se vi sentite accaldati e stanchi mangiatene a go go e vi sentirete subito meglio!


Papaya

Altro frutto esotico di estrema bellezza è la Papaya. Pronunciando il suo nome mi viene già voglia di partire per qualche meta tropicale e mangiare i suoi semi a più non posso. Sapevate che sono anti infiammatori e aiutano la digestione oltre che il fegato?

Ah! Dimenticavo…possiede anche delle ottime caratteristiche per la cura e la bellezza della pelle!


Durian

E se la Papaya ci aiuterebbe ad essere più belle, il durian ci farebbe puzzare da morire! E’ il frutto esotico più puzzolente che esista! In alcuni paesi dell’Asia è vietato portarlo con sé nei luoghi pubblici!


Longan

L’aspetto di questi frutti esotici è rivoltante perché non hanno colore e al tatto sono viscidi ma il sapore vi sorprenderà moltissimo. Il Longan aiuterà il vostro cuore e il vostro intestino, che è solito a sballarsi quando si è in viaggio. E’ molto diffuso per la grandissima concentrazione di vitamina C.


Avocado

Molti di voi conosceranno questo frutto grazie ai mille usi che ricopre nella deliziosa cucina giapponese. Quante volte lo abbiamo ingerito assieme al riso, alle alghe e al pesce? Esistono mille ricette in cui l’Avocado regna sovrano. Personalmente lo trovo amarognolo e dalla consistenza spugnosa. Non mi piace per niente ma molte persone non ne possono fare a meno. D’altra parte i gusti sono gusti 🙂

Contiene diversi tipi di vitamine: B,C,E,K, oltre al potassio, grassi sani e fibre. Consente inoltre a chi se ne nutre di provare tantissima sazietà. Il suo seme è abbastanza grande ed è centrale.


Questi sono i frutti esotici che ho assaggiato ma so che ce ne sono moltissimi altri. Non mancherò, in futuro, di scrivere un altro articolo per raccontarvi altri dettagli succulenti!

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »