Tempo di lettura: 5 minuti

perdere il volo o quasi

A maggio del 2018 ho scritto due articoli in cui ti ho raccontato per filo e per segno le disavventure che alcuni dei miei lettori hanno avuto in viaggio. Oggi il gioco continua e ho una voglia matta di presentarti i nuovi e di spiegarti le loro “sfighe di viaggio” 🙂 Perdere l’aereo il volo o quasi è un’esperienza che regala un mix di adrenalina e frustrazione 🙂 Un mix letale, per così dire 🙂 Sei pronta/o a scoprire che cosa è successo?

Perdere il volo o quasi in vacanza: 5 esperienze incredibili

Tutta colpa di una crema

L’antipatica e bizzarra esperienza che sto per raccontarti è capitata ad Eleonora in alias @eletrucco

Eleonora è partita dall’Italia con uno zaino 60 litri in direzione Bangkok per poi ripartire e volare verso Krabi. Purtroppo il primo volo è atterrato nella capitale thailandese in ritardo facendo rischiare lei e le sue amiche di perdere il volo successivo per l’isola. Per venire in contro alle ragazze, la compagnia ha deciso che potevano portare sul volo lo zaino senza imbarcarlo in stiva. Unico problema? I liquidi 🙂

Sul volo, come sai, sono vietati tutti i prodotti che superano i 100 ml ma chi se lo aspettava che lo avrebbero portato sull’aereo? Elena aveva appena comprato uno shampoo piuttosto costoso da utilizzare a Krabi e purtroppo hanno dovuto confiscarglielo 🙂

La discussione con la poliziotta è andata per le lunghe e le amiche l’hanno dovuta trascinare via perché rischiavano di perdere il volo 🙂 In effetti il portellone era già chiuso ma fortunatamente i thai, che sono super gentili nei confronti degli stranieri le hanno salvate in extremis 🙂

Tutta colpa dell’inglese

Qui mi sono piegata in due dal ridere 🙂 Michele, in alias @iviaggidiformy ne ha combinata una davvero bella: correva l’anno 2015 e stava tornando in Italia dal Messico. Il volo prevedeva uno scalo a Miami arrivando alle 7 di mattina per poi ripartire alle 2 di notte del giorno successivo o almeno così credeva il povero Michele 🙂 Ai tempi non era un asso con l’inglese e purtroppo ha scambiato le 2am con le 2pm!

A causa di questo errore ha perso l’aereo di ritorno perché indovina un po’ dove era andato? A godersi la spiaggia della sfavillante Miami 🙂 Immaginati la scena quando è rientrato in aeroporto e la ragazza del check-in gli ha detto che il suo volo era già partito 🙂 Nel 2015 era solo un ragazzino e per lo più solo, oltreoceano e con poca padronanza della lingua l’inglese 🙂 Fortunatamente hanno avuto pietà di lui e lo hanno messo su un volo con scalo a New York per tornare in Italia 🙂

Tutta colpa della sveglia ( un classico )

Non è la prima volta che mi raccontano di aver perso un volo per colpa della sveglia 🙂 Quest’avventura c’è la racconta Alessandra, in alias @ale_wanderluster 🙂 Era a Parigi con un’amica e dopo aver trascorso 5 giorni alla scoperta della città, avevano un volo in direzione Barcellona dove trascorrere altri 5 giorni di vacanza.

Purtroppo si sono svegliate in ritardo e hanno perso l’aereo per 3 minuti 🙂 All’epoca non erano pratiche di check-in online e così il volo gli ha detto CIAONE. Hanno comprato un biglietto per raggiungere ugualmente la città ma avendo i soldi contati hanno tirato avanti 5 giorni mangiando pancarré e formaggio e fatto gli occhioni dolci a destra e a manca per entrare nei locali 🙂

Un’esperienza davvero divertente e un complimenti alle ragazze per non essersi perse d’animo ed essere partite lo stesso 🙂 Ora la ricordano come una delle più belle vacanze della loro vita 🙂

Tutta colpa di un cambio di programma

Questa è un’esperienza che è capitato spesso anche a me come penso ad altri milioni di viaggiatori ed è una cosa che fa venire davvero il nervoso ma in compenso mette tanta adrenalina devo dire…Quando si arriva in aeroporto troppo presto può capitare che ci venga comunicato un determinato gate che poi cambia all’improvviso, idem per il terminal.

In India mi è successo un sacco di volte e purtroppo è capitato anche alla povera Cristina, in alias @Chriss19d che a momenti non perde il volo per Malaga da Fiumicino per colpa di un cambio terminal.

Il problema è che Cristina non si era resa conto dell’annuncio ed è rimasta ad aspettare l’apertura dell’imbarco nel gate e terminal sbagliato, assieme ad una coppia di signori anziani.

Quando hanno capito che c’era qualcosa che non andava è partita la corsa in stile Speedy Gonzales arrivando al pelo 🙂 Mi dispiace molto per la coppia anziana 🙂 Correre con il bagaglio a quell’età non dev’essere un’esperienza simpatica. Cristina invece si è mantenuta in linea dai 🙂

Tutta colpa dei timbri

In ultimis ho tenuto l’esperienza più assurda in assoluto ovvero quella di Alice, in alias @_wanderlust.alice_

Alice e la sua famiglia dovevano partire per una vacanza in Egitto, all’epoca ( nel lontano 2007 ) lei, sua sorella e suo fratello erano piccoli e non possedevano un passaporto personale perciò in quello dei genitori, erano presenti 3 pagine con foto annessa dei tre figli e relativo timbro per ciascuno.

Il problema era che i timbri non erano stati fatti a dovere in quanto poco evidenti. E così, pur di non perdere il volo il papà di Alice ha preso un taxi insieme ai suoi figli per correre in questura a Bologna a rifarsi fare i timbri ( nel frattempo la compagna è rimasta in aeroporto a bloccare tutto e tutti 🙂 ). Non so quale forza spirituale li abbia aiutati ma sono arrivati in tempo per partire 🙂

Di esperienze c’è ne sono tante altre e ora ti lascio i link agli articoli precedenti 🙂

Perdere l’aereo in vacanza

Perdere l’aereo in viaggio

L’articolo “perdere il volo o quasi” termina qui e come sempre spero di esserti stata utile 🙂 Se l’articolo ti è piaciuto lascia un like alla mia pagina Facebook e seguimi su Instagram Presto inizieranno nuove entusiasmanti avventure in giro per l’Europa e per il mondo. Non vorrai mica perdertele vero? 🙂

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »