Tempo di lettura: 6 minuti

lavorare in modo produttivo da casa

Da quando si è fatta avanti l’emergenza da Coronavirus moltissime persone si sono ritrovate in modalità “smart working”. Come dico sempre, il magico mondo del web ci ha regalato moltissimi modi per condurre una vita più semplice e in alcuni casi meno dispendiosa. C’è chi come me, era già abituatissima/o a lavorare da casa e c’è chi invece ha fatto la sua prima esperienza “grazie” alla Pandemia. Di lì a poco, le abitudini sono cambiate di netto e trovare un equilibrio non è stato semplice. Se ti ritrovi nella situazione sopra descritta, oggi ho preparato per te una mini guida con qualche consiglio su come lavorare in modo produttivo da casa e su come organizzarsi al meglio. Sei pronto/a?

Lavorare in modo produttivo da casa: gli errori da non fare

Resisti al richiamo del frigo o della dispensa

E vuoi che in viaggio con me non inizi a parlare subito di cibo? 🙂 Essendo cicciottella sin dalla nascita, quando ho iniziato a lavorare da casa mi sono ripromessa di evitare il cibo spazzatura e di non ascoltare il dolce richiamo della dispensa o del frigorifero.

Secondo te ci sono riuscita? Si e no. Ti dirò baby, non è affatto semplice e si sa le donne vanno a momenti. Quello che posso consigliarti di fare a livello pratico è di stabilire degli orari fissi, come se ti trovassi a lavoro. Se sei una nomade digitale o una freelance la musica non cambia: darsi degli orari è un obbligo.

Tempo a dietro lavoravo fino a mezzanotte e ovviamente la mia testolina fumava di continuo e così avevo seeeempre fame. Non potevo andare avanti in questo modo, soprattutto se questa sarebbe stata la mia vita da qui alla pensione. Così, ho iniziato a pianificare le mie giornate di lavoro dandomi un’orario diverso volta per volta: quando iniziare, quando fare pausa e quando terminare.

Ognuno ha il suo metodo e io non voglio importi il mio ma una cosa te la posso dire: solo tu conosci le tue abitudini e attitudini. Regolati semplicemente di conseguenza 🙂

Non esagerare con il lavoro

Qui arriva il tasto dolente che non si riferisce solo ed esclusivamente a chi si trova nella situazione momentanea di smart working ma anche a chi, proprio come la sottoscritta, ha deciso di lavorare da casa.

Non bisogna mai strafare. Se il tuo capo ti ha messo a lavorare da casa, l’unico modo per essere sempre produttivi è di non aumentare i tuoi compiti e doveri.

Se la tua azienda pretende da te ore e ore in più rispetto a quelle previste da contratto, solo perché attualmente sei recluso/a in casa, alza la cornetta e con i dovuti modi, contattata il tuo capo mettendo da subito le cose in chiaro.

Ok lo straordinario ma vivere per lavorare no. Credo da sempre nella filosofia del “lavorare per vivere”, idem per chi è un imprenditore autonomo. Va bene che si sta lavorando per se stessi ma è bene anche ricordarsi che bisogna godersi la propria esistenza, non ti pare? 🙂 D’altra parte cosa hai fatto di così terribile da meritarti una vita di schiavitù? 🙂

Mettiti comodo/a

lavorare in modo produttivo da casa

Mettiti subito nell’ordine delle idee che non ti trovi più nel tuo ufficio quindi addio sedia comoda, scrivania enorme e tutti i comfort annessi a chi lavora in un ufficio con la U maiuscola.

Ciò che ti sconsiglio di fare, anche se l’idea è accattivante, è di lavorare a letto ( dopo poco ti ritroverai con i muscoli attorcigliati ) o in una postazione scomoda che non ti permette di tenere dritta la schiena e il collo. Già la situazione è abbastanza complicata, non vorrai mica peggiorarla con la cervicale o il mal di schiena vero?

Evita le distrazioni

Lo so, il richiamo allo smartphone è probabilmente più forte rispetto a quello del frigo, soprattutto perché non c’è il tuo capo a controllarti e va ancora peggio quando addirittura il tuo capo sei tu.

Auto controllarsi non è per niente semplice e purtroppo siamo circondati dalle distrazioni e dai mille canali social sempre pronti a coccolarci per alleggerire la mente da ansia, preoccupazioni e stress.

Senza contare che aggeggi come tv, lettore mp3 e radio non sono da meno e possono trasformare la tua giornata lavorativa in un vero fiasco.

Organizza la tua postazione di lavoro

lavorare in modo produttivo da casa

Da che eri abituato/a ad avere al tuo fianco porta penne, stampante, cestino per la carta e astuccio con dentro tutto il necessario per la vita da ufficio, sei passato/a a lavorare sul tavolo della cucina.

Non tutti hanno spazio a sufficienza per permettersi una scrivania sulla quale lavorare, quindi organizza in modo efficiente la tua nuova, si spera “temporanea”, postazione di lavoro!

Tieni vicino tutto il necessario per continuare a produrre in modo efficiente. Se ti alzerai 800 volte dalla sedia rischierai di distrarti

Ricordati di fare delle pause

lavorare in modo produttivo da casa

Ok, va bene non farsi prendere la mano con le distrazioni ma lavorare no stop anche no. Tutti abbiamo bisogno di una pausa pipì e snack però mi raccomando, resisti alla tentazione di accendere la tele altrimenti potresti fare fatica a staccarti dai film o dalle serie tv che ti capiteranno a tiro.

Come puoi notare, lavorare da casa in modo produttivo non è affatto semplice. D’altra parte, chi riuscirebbe a trovare immediatamente un nuovo equilibrio? Datti tempo e porta pazienza. Se inizialmente incapperai in qualche errore non colpevolizzarti, non è semplice capire come riprogrammare un vissuto. L’importante è imparare dai propri errori! 🙂

La mini guida termina qui e come sempre spero di esserti stata utile 🙂 Se l’articolo ti è piaciuto lascia un like alla mia pagina Facebook e seguimi su Instagram Presto inizieranno nuove entusiasmanti avventure in giro per l’Europa e per il mondo. Non vorrai mica perdertele vero? 🙂

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »