Tempo di lettura: 7 minuti

cosa vedere a Bucharest

Di tutti i paesi che ci sono in Europa non avrei mai creduto che proprio la Romania mi avrebbe fatto completamente girare la testa, e ovviamente la capitale non è da meno dato che è super vintage, da scoprire nel più profondo del suo essere e della sua storia. Non credevo che avrei trovato così tante cose interessanti da immortalare, e mentre la maggior parte dei miei amici romeni mi diceva che la capitale è la città più brutta di tutto il paese, io avevo costantemente la reflex in mano pronta a scattare 200 milioni di foto. Sei pronto/a a scoprire cosa vedere a Bucharest?

Oggi ti porterò alla scoperta di luoghi e angoli poco conosciuti e frequentati. Su In viaggio con me troverai delle guide di viaggio che ti porteranno alla scoperta di ciò che è poco valorizzato, quindi prendi appunti perché oggi è la volta della capitale romena!

Voli, hotel e assicurazione di viaggio

Prima di raccontarti cosa vedere a Bucharest voglio darti due dritte su voli, soggiorni e assicurazione di viaggio! Per trovare voli low cost ti consiglio di affidarti a Skyscanner o Momondo, i motori di ricerca numeri uno nel settore travel.

Per quanto riguarda l’assicurazione di viaggio ti consiglio il portale Heymondo e ovviamente, dato che sono buona e generosa, ho un codice sconto da regalarti.

Se invece stavi già iniziando a scervellarti per trovare un alloggio, don’t worry baby…dai un occhio a questa mappa!

Booking.com

Cosa vedere a Bucharest: 8 attrazioni da segnare nell’itinerario di viaggio

Vie retrò

Grazie al team di @experiencebucharest e alla guida di Interesting Times Bureau, abbiamo esplorato una zona a dir poco SPETTACOLARE della città. Il nome della strada da cui siamo partiti a gironzolare è Dianei e si trova abbastanza vicina al centro.

Da qui potrai girare il quartiere circostante e scoprire scorcio dopo scorcio le antiche abitazioni della città, quelle che ancora sanno conservare un fascino indescrivibile.

Uno dei primi consigli che voglio darti riguarda gli spostamenti: per muoverti da un posto all’altro della capitale utilizza Uber. Funziona benissimo e costa davvero poco ( 1,50/2 € per 4/5 chilometri ). 

Sembrava quasi che la vita si fosse fermata nei gloriosi anni 80: macchine d’epoca parcheggiate nei vialetti o su strada, minimarket a conduzione familiare, abitazioni retrò avvolte dall’edera ecc, ecc.

L’unica tra gli influecer che restava COSTANTEMENTE indietro ero io e la povera guida doveva sempre venire a recuperarmi, ma che ci posso fare? La mia anima ama tutto ciò che è vintage 🙂

Dianei 4, il bar vintage più figo di Bucharest

Cosa vedere a Bucharest

Dopo questo bellissimo tuffo nel passato, ci hanno portato nel bar vintage più figo di tutta la città ovvero Dianei 4, ed è stato proprio qui che ho avuto il mio primo approccio con la cucina romena. Gli interni sono retrò come un po’ tutto il locale. A me è piaciuto moltissimo e le porzioni dell’aperitivo erano molto abbondanti!

 

Street art e graffiti

cosa vedere a Bucharest

Un’altra delle cose da vedere assolutamente a Bucharest sono le sue opere di street art.

In un quartiere che passa inosservato e non lontano dal centro, si trovano dei graffiti molto particolari che esprimono la storia, l’ambiente sociale e il pensiero politico di questo paese.

Grazie al team di Open Doors Travel Agency abbiamo scoperto l’arte urbana nel più profondo del suo essere, i suoi miti e attraversato vicoli pieni di leggende e storia.

Old Town

Cosa vedere a Bucharest

Che viaggio sarebbe senza una capatina alla old town della capitale romena per scoprire leggende e ascoltare i vari racconti legati a questo paese? E va bene, lo so che non vedi l’ora che io ti spifferi tutto quello che ho scoperto sul conte Dracula, ma sappi da subito che non è una storia romantica stile Twilight anzi, veniva chiamato “il vampiro” per altri motivi e non perché sganciava morsi sexy alle giovani fanciulle 🙂

Questo personaggio è conosciuto come uno dei più cruenti nella storia della Romania. Il suo secondo nome fu “l’impalatore”. E’ stato il sovrano della Transilvania e il difensore dell’Europa cristiana contro i mussulmani turchi.

Era un uomo selvaggio e assettato di sangue. Arrostiva sia i suoi nemici sia gli innocenti costringendo le madri a mangiare le carni dei propri figli. Era solito banchettare nei pressi delle sue carneficine e godeva nell’ascoltare i lamenti dei poveri torturati.

Un sentito grazie alla guida di BTrip Free Walking Tours per averci spiegato questi particolari storici 🙂

Chiesa di Stravopoleos

Cosa vedere a Bucharest

La chiesa di Stravopoleos è un edificio religioso ortodosso di enorme prestigio, quindi non devi assolutamente scordarti di fare una capatina qui; la corte interna è uno spettacolo indimenticabile, soprattutto i dettagli dipinti nel muro sorretto dalle colonne e capitelli annessi.

Chiesa russa

Non ci siamo soffermati troppo sulla chiesa russa, ma dato che il tour si è concluso proprio qui e la costruzione non è niente male, te l’ho voluta segnalare ugualmente con tanto di foto 🙂

Museo di storia nazionale rumena

cosa vedere a Bucharest

Questo museo contiene ben 60 sale espositive, luogo perfetto se ti interessa sviscerare la storia del paese ancora più nel profondo e da tenere come jolly se ti capita una giornata di pioggia 🙂

New St. George Church

Dulcis in fundo, abbiamo ammirato gli affreschi e le colonne della New St. George Church, un’altra meraviglia poca instagrammata e conosciuta, ma ugualmente preziosa e STUPEFACENTE. E’ stata progettata da un nostro connazionale, decorata dal pittore Parvu Mutu e scolpita dallo scultore Caragea.

Cosa vedere a Bucharest

La capitale romena è stata un ottimo punto di partenza per farci capire quanto questa terra sia tutta da scoprire.

Il tour di 12 giorni alla scoperta del paese è stato la ciliegina sulla torta per approfondire una delle culture che più mi affascinava dell’Europa dell’est.

Questo viaggio mi ha insegnato quanto sia importante non farsi influenzare negativamente dalle opinioni altrui. Vai oltre la moda del momento. Basta prenotare le solite mete, esplora.

Vai oltre le tendenze che il mondo dei viaggi ti propina. Evita le dicerie, i pregiudizi e i giudizi. Ammira quello che c’è di inesplorato, quello che è poco conosciuto e valorizzato. Vai oltre i classici stereotipi.

La Romania per me è stata WOW. Se hai bisogno di qualche info su cosa mettere in valigia per affrontare un viaggio qui, sappi che ho scritto un vero e proprio papiro al riguardo, dato che, come sempre, ne ho combinata una delle mie 🙂

La mini guida su cosa vedere a Bucharest termina qui e come sempre spero di esserti stata utile 🙂 Se l’articolo ti è piaciuto lascia un like alla mia pagina Facebook e seguimi su Instagram Presto inizieranno nuove entusiasmanti avventure in giro per l’Europa e per il mondo. Non vorrai mica perdertele, vero? 🙂

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

2 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »