Quando vi dico “Malta, Gozo e Comino” che cosa vi viene in mente? I pensieri della maggior parte delle persone si concentrano da subito sul colore meraviglioso del mare che le circonda. Lo ammetto…sia io che le mie amiche abbiamo prenotato di corsa una volta visualizzate le immagini incredibili delle loro scogliere e degli scenari marini che esse offrono.

Visitare le isole maltesi

Amici e lettori…Visitare le isole maltesi è molto più di questo. Sono tre piccoli gioielli nel mar mediterraneo che racchiudono secoli di storia tra cui siti archeologici e architetture straordinarie! C’è così tanto da imparare e scoprire che dovrete portare un blocchetto per gli appunti per ricordarvi tutto.


Visitare le isole maltesi, uno sguardo ai siti archeologici e alle architetture 

Ci sono viaggiatori che partono alla scoperta di una meta, senza aver fatto troppe ricerche sul luogo che visiteranno perché amano scoprire tutto del posto una volta giunti a destinazione. Io sono diversa. Prima di visitare le isole maltesi ho letto più che potevo e ho fatto una scrematura di ciò che mi interessava. Grazie a questa abitudine ho scovato siti archeologici e strutture spettacolari ricche di storia. Oggi vi parlerò proprio di questo.


Red Tower, la torre di Sant’Agata

La Red Tower è stata una delle cose che ho amato di più durante la visita alle isole maltesi. Amo i colori e amo ancora di più vederli nelle architetture. La Red Tower è una roccaforte che si trova a nord dell’isola, vicino alla bellissima spiaggia Paradise Bay.

Paradise Bay

Fu costruita tra il 1647 e il 1649.

Si erige su un’altura ripida da cui è possibile ammirare sia Gozo che Comino.

Comino

Nel tempo è stata restaurata in più punti e oggi viene visitata da tantissime persone grazie alla sua straordinaria storia militare, alla sua bellezza e dal colore particolare da cui è costituita.


I siti archeologici, dal più antico al più recente

L’ora passata a Gigantia è stata divertentissima e chi ha seguito il nostro viaggio su Instagram sa perché. Sin da piccola ho sempre amato alla follia tutto ciò che faceva parte del mondo antico, tutto ciò che è rimasto avvolto nel mistero.

Quando ho scoperto la quantità dei siti archeologici che Malta e le sue isole posseggono la mia curiosità si è accesa con la stessa velocità di un pezzo di carta dato alle fiamme. Inutile specificarvi che il mio preferito è stato proprio quello di Gigantia!

Antichi graffiti

Si trova sull’isola di Gozo ed è stato dichiarato patrimonio dell’UNESCO. E’ un complesso megalitico eretto dalla prima popolazione Maltese tra il 3600 e il 3000 A.C. Anche se sono definiti “templi”, si conosce ben poco di ciò che avveniva al loro interno ma si presume che fossero praticati rituali di natura religiosa. Sono talmente grandi che si pensava fossero stati costruiti da dei giganti!

Gli altri siti si trovano a Malta e sono: Scorba, Ta Hagrat, Hagar Qim, Menaidra eTarscen.


La bellissima Mosta Dome, la sorella del Pantheon

 

Nel cuore di Malta si trova una delle architetture religiose più belle dell’isola: Mosta Dome. La chiesa si trova su una rotonda e attorno al suo nome regnano leggende e moltissime curiosità! La sua cupola è una delle più grandi d’Europa! Al suo interno troverete la copia di una bomba inesplosa, sganciata durante la seconda guerra mondiale.


L’Ipogeo di Hal Saflieni, un luogo unico nella storia dell’umanità

L’Ipogeo di Hal Saflieni si trova a circa 5 chilometri dalla Valletta ed è l’unico tempio preistorico sotterraneo che esista al mondo! Un luogo unico, affascinante e che in un certo senso incute un po’ di timore reverenziale. Uno dei posti più autentici appartenuto ai nostri antenati più lontani. Al suo interno sono stati trovati più di 7000 scheletri! Per visitarlo interamente dovrete scendere  3 livelli. Il primo risulta essere il più antico. Nel secondo troverete dei soffitti decorati meravigliosamente, mentre l’ultimo serviva come deposito.


Mdina, l’essenza dell’antichità e della storia

L’antica capitale di Malta è un vero e proprio patrimonio archeologico. E’ l’essenza stessa del mondo antico.

La Mdina è un vero e proprio cofanetto di storia. Le sue mura hanno ben 4000 anni e perdersi nelle sue vie è un qualcosa di memorabile.

Ogni volta che svoltavamo l’angolo rimanevamo a bocca aperta per le bellezze della natura che si incontrano e si mescolano che le antiche pareti.

Nel suo centro storico si trova la Cattedrale di San Paolo che mi ha ricordato tantissimo alcune strutture del Sud America!

Questo luogo mescola consapevolmente e inconsapevolmente tantissime culture, creando delle architetture indimenticabili in scenari mistici e lontani dal nostro concetto di modernità.


Se potessi tornare indietro rimarrei molti più giorni. Malta, Gozo e Comino cullano siti archeologici impressionanti ed emozionanti come sono emozionanti le loro incredibili strutture.

Anche se il primo articolo dedicato a questo viaggio riguardava le specialità maltesi, quello che ho amato alla follia è stato visitare le isole maltesi e immergermi nella loro antica storia.

Per vedere il video del viaggio cliccate questo link e iscrivetevi sul mio canale YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=M0FevJxRB1o&t=20s

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »