Se avete perso una persona cara, per qualsiasi ragione, lo Sri Lanka vi guarirà. Alcuni luoghi vi distrarranno, vi faranno “stare meglio”. Lo Sri Lanka invece sanerà le vostre ferite emotive e il senso di vuoto che si prova. Non parlo dei soliti sorrisi che il popolo asiatico sa regalare. Oggi vi parlerò di altro. I cingalesi mi hanno fatto sentire amata come si ama una figlia, una sorella, una nipote, un’amica. Mi hanno fatto sentire parte della loro famiglia. Ogni volta che me ne andavo da un posto stavo male. Male davvero. Mi veniva da piangere.

Se avete perso una persona cara

Tutti perdiamo qualcuno. Qualche volta per colpa della morte. Qualche volta perché qualcuno semplicemente se ne va o è costretto ad andarsene. Perdiamo qualche amico, perdiamo i genitori, perdiamo altri familiari come i fratelli o le sorelle. Li perdiamo per mancanza di tempo, perché veniamo meno a delle grosse responsabilità, perché combiniamo qualche guaio e inevitabilmente creiamo attorno a noi un vuoto. Un vuoto che diventa giorno dopo giorno, mese dopo mese sempre più profondo, a volte incolmabile. Difficile da zittire. Impossibile da gestire. Ne ho parlato spesso sui miei canali social…i viaggi aiutano a guarire le nostre ferite. Anche quelle più profonde…


Se avete perso una persona cara lo Sri Lanka sarà la vostra medicina

Non so da cosa dipenda. Spiegarlo è difficile…il loro modo di comportarsi ricorda quello della famiglia che una persona sogna e desidera di avere. Il loro modo di parlarti e di prendersi cura di te è unico. I volti e le voci delle persone più adulte mi sono rimaste dentro. Non dimenticherò mai i loro sorrisi sinceri, materni…Si raccomanderanno con voi come se fossero i vostri genitori. “State attenti a questo, a quello. Prendete questa strada non l’altra. Se non vi piace questa ricetta vi porto qualcos’altro e quello che vi piace ve lo porto doppio”. Ci hanno completamente viziati e coccolati. Era da tempo che non sentivamo un amore cosi, soprattutto io. E’ stato bello anche se breve.

Quando abbiamo fatto la camminata fra i villaggi nella giungla, ci hanno chiamato tre volte per sapere se stavamo bene. Mi sembrava di aver acquistato un fratello più grande, che fra l’altro avrei sempre voluto! Poi quando abbiamo raggiunto il tempio di Lankatilake abbiamo incontrato un’intera scolaresca che ci è venuta incontro abbracciandoci, proprio come farebbero delle sorelle o fratelli più piccoli 🙂 Non ci avevano mai visto prima eppure erano felicissimi di vederci. Ci seguivano ovunque…Mi sono sentita amata e apprezzata da persone di tutte le età. Mi mancava vedere dei sorrisi sinceri e un sincero interesse nei nostri confronti. Se avete perso una persona cara questa è l’isola giusta. I suoi speciali abitanti guariranno le vostre ferite e sapranno sostituirsi silenziosamente, delicatamente e indelebilmente alle persone a cui volete bene e che avete perduto.


Sapete una cosa? In realtà è molto complicato trasmettere quello che ho provato. Sentivo la necessita di sentirmi parte di una famiglia, di avere degli amici, delle sorelle e dei fratelli. Necessità e sentimenti molto particolari e delicati che è quasi impossibile spiegare a parole o a chi non sente questo bisogno. So solo che 3 anni fa ho perso delle persone a me care e soffro terribilmente ogni singolo giorno della mia vita.

Dietro i miei sorrisi, dietro le mie battute, dietro le mie passioni c’è una persona che cerca ancora di capire se stessa e di accettare il suo passato e i suoi errori. Forse non passerò mai questa fase. Di una cosa sono sicura…organizzare un viaggio in Sri Lanka mi ha scatenato questi sentimenti importanti e allo stesso tempo chiari rispetto a quello che voglio, a chi voglio essere e “chi” voglio nella mia vita. Non smetterò mai di viaggiare. In ogni posto scopro me stessa e recupero un pezzetto di me che avevo perso per strada.

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

2 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »