Visitare Barcellona in un giorno è stata una folle ma piacevole emozione. I miei piedi non possono parlare ma se potessero farlo mi maledirebbero a vita…penso di non averli mai maltrattati cosi tanto! Ora vi racconto tutto.

Visitare Barcellona in un giorno


Visitare Barcellona in un giorno

So che state pensando che è una pazzia visitare Barcellona in un giorno, è considerata una delle città più belle d’Europa e della Spagna. Tuttavia era da tempo che pensavo di provare questa esperienza e che desideravo visitare questa straordinaria città di cui avevo tanto sentito parlare. Le domande su come si affronta l’Europa in un giorno sono state tantissime quindi eccovi qualche consiglio utile se avete voglia di imitare questa straordinaria follia.


Europa in 24 ore, i pro

Il primo consiglio che mi sento di darvi è di pianificare ogni ora del vostro tempo.

Ottimizzate i tempi 

Per un viaggio di questo tipo, anche se chiamarlo viaggio mi sembra un po’ riduttivo, si deve organizzare tutto nei minimi dettagli, anche i secondi saranno preziosi. Il piano logistico è fondamentale e soprattutto è importante farsi aiutare da chi conosce bene la città o addirittura ci vive. Io ho agito così e mi sono fatta aiutare dal mio amico Aldo. Gli ho scritto tutto ciò che mi interessava vedere e lui mi ha fatto una scaletta ordinata per ottimizzare i tempi a seconda delle mie necessità, così da non perdere tempo e poter visitare Barcellona in un giorno.


Fate un piano realistico

Di per se è molto stancante girare una città in un giorno, quindi è importante realizzare un piano realistico. Non è possibile data la stanchezza e i tempi ristretti poter visitare TUTTE le attrazioni di un luogo, soprattutto se quel luogo è Barcellona o Londra o Parigi, entrambe città che offrono davvero troppo per sole 24 ore di tempo. Organizziamoci in base alle nostre necessità personali e a quello che più ci ispira…se resteremo contenti potremmo sempre tornare proprio come farò io perché mi ha colpito davvero tantissimo!


Portatevi il cibo da casa

Per non perdere un attimo di tempo ci siamo voluti portare il cibo da casa, anche se mi è dispiaciuto non provare i piatti tipici di questa splendida città ma è l’unico modo per non buttare via due ore per pranzare o cenare.

Se non volete portarvi nulla da casa, in alternativa c’è il Mercato de La Boqueria in cui troverete tantissime bancarelle di street food per sfamarvi in cui potrete assaggiare dell’ottimo pesce e pollo fritto, patatine, frutta fresca, secca e frullati. Ovviamente ci sono moltissimi banconi su cui pranzare ma se c’è troppa fila evitate perché altrimenti perderete troppo tempo.


Visitare Barcellona in un giorno, i contro

Anche se visitare Barcellona in un giorno è stata un’interessante esperienza, come in tutte le cose della vita, ci sono i pro e i contro. Ve ne citerò alcuni…

Vesciche e mal di schiena

Per visitare Barcellona in un giorno preparatevi a mille vesciche, calli e ad un mal di schiena pazzesco. Come tutte le città è molto estesa e spesso le attrazioni più belle si trovano collocate in punti diversi e molto lontani fra loro, quindi armatevi di santa pazienza e iniziate questa pazza maratona.


Sonno totale

La maggior parte dei voli che partono e tornano in giornata decollano all’alba e fanno rientro la sera molto tardi. Per questo viaggio mi sono svegliata alle 3 e 40 di notte e sono tornata all’una del giorno successivo. La sera prima a causa di impegni molto importanti non ho potuto andare a letto prima di mezzanotte quindi ovviamente ero molto stanca, stare in piedi per quasi 24 ore non è un gioco da ragazzi non sottovalutate questo fattore.


Utilizzo dei taxi

Anche se in Europa non sono molto costosi, l’utilizzo del taxi vi farà spendere un po’ più di soldi del dovuto ma vi farà risparmiare un po’ di tempo che potrete utilizzare per vedere altri monumenti…Solitamente per visitare una città europea impiego dai tre ai 4 giorni, così da avete tutto il tempo necessario e per fare lunghe camminate alla scoperta della metropoli e dei suoi angoli più nascosti.

Se volete vedere Barcellona in un giorno, o qualsiasi altra città europea, scordatevi di camminare sempre a piedi…ogni tanto l’ausilio del taxi sarà fondamentale e nonostante ne abbia presi tre, sono comunque tornata a casa con i piedi gonfi e lacerati.


Turisti inferociti

Ebbene si. Visitando la città in un giorno non potrete arrivare all’alba per godervi i punti principali in beata solitudine e tranquillità ma dovrete fare i conti con turisti inferociti, maleducati e assatanati di selfie!


Nessun contatto prolungato con gli abitanti

Utilizzando questo metodo di viaggio non avrete alcun contatto con gli abitanti per percepire quello che hanno da offrirti e insegnarti ma ehi…non si possono pretendere i miracoli, giusto? Ho avuto un breve contatto in lingua inglese con un tassista davvero gentile, sorridente e che ci ha dato un caloroso benvenuto in città. In pochi secondi ho potuto carpire la loro calorosità e ospitalità ma sono sicura che quando tornerò riuscirò a capire molto meglio il loro spirito, il loro modo di vedere la vita e scoprire la loro affascinante storia.


Visitare Barcellona in un giorno è stata un’avventura che da tempo volevo provare e raccontare. Anche se ci sono stata per poche ore sono rimasta piacevolmente rapita dal suo fascino e dalle sue incredibili architetture colorate.

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »