Oggi vi parlerò di 4 persone che hanno saputo ispirarmi e consigliarmi in questo tipo di lavoro. Molti li chiamano “competitor” . Io preferisco chiamarli colleghi. Mia madre diceva sempre: “stai in compagnia con chi ne sa più di te e avrai sempre qualcosa da imparare e forse un giorno avrai successo”. Quanto aveva ragione…e soprattutto quante volte l’ho ascoltata ed è veramente stato così.

 

I miei competitor? no i miei colleghi

In uno dei miei primi corsi di social media marketing mi fu insegnato che dovevo “analizzare i miei competitor”. Onestamente questa parola mi diede molto fastidio tanto da farmi riflettere molto. La società occidentale ci impone la competizione fin da bambini…Ci insegnano a “far fuori l’altro” per arrivare prima.

Oggi la vita è considerata una gara. La macchina più bella, il cellulare migliore, il voto scolastico più alto, il fisico più bello. “L’avere più che l’essere”. Non sarebbe molto meglio crearci situazioni di vita in cui abbiamo poco ma il giusto? Io non ho una casa grande, non ho un conto in banca a 10 cifre, non posseggo borse e scarpe alla moda…eppure sono felice…sono libera!

Cos’è la libertà? Possedere quello che ci piace? Comprare oggetti costosi? Vi siete mai chiesti quanto costa mantenere quello che ci piace? Significa stare incollati tutta la vita su una sedia in un ufficio per pagare i debiti fatti per aver comprato quello che ci piace? Molti trascurano la famiglia perché si riducono a dover lavorare sempre più ore per mantenere beni materiali che hanno concupito e alla fine acquistato. Non sarebbe meglio concentrarci su ciò che ci rende davvero felici? Le cose non hanno e non danno sentimenti. Sono oggetti che abbiamo e un attimo dopo potremmo non avere più per qualsiasi motivo…Un ladro…una catastrofe naturale, un incendio…ecc,ecc. Un uomo che si accontenta è un uomo felice.


Dopo il mio viaggio in Asia ho imparato che la dobbiamo smettere di farci la guerra per ogni cosa, che dobbiamo sorridere di più e che dalla vita dobbiamo prendere il meglio. “Lui ha più follower di me, lei fa le foto più belle, lui ha milioni di visitatori e io no, uffa ha preso più like di me”. Piuttosto che sbuffare chiediamoci cosa stiamo sbagliando se abbiamo pochi follower, come riuscire a fare foto più belle, come incrementare le visite al nostro sito e come prendere più like. (Io utilizzo esempi per quanto riguarda il mio lavoro, ma questo principio si può applicare in qualsiasi ambito lavorativo) Tiziano Terzani diceva: “l’odio genera l’odio”. L’odio è generato dall’invidia, che all’inizio sembra un sentimento innocuo ma se alimentata può diventare un arma distruttiva per noi stessi e per chi ci sta attorno.

Penso che l’avere troppe cose ci renda infelici. E se…il consiglio di “tenere d’occhio i miei concorrenti fosse applicato in maniera positiva, piuttosto che negativa non ne trarrei doppio beneficio? Così feci una promessa a me stessa. Considerarli colleghi e non miei competitor. Quando si inizia un nuovo lavoro si necessita sempre della figura professionale di chi lavora da più tempo in quel determinato ambito da cui prendere spunto.

Oggi voglio parlarvi di 4 figure che per me sono state fondamentali nella mia piccola crescita come Travel Blogger e influencer. 4 persone che mi hanno insegnato tantissimo su come svolgere questa professione e su come comportarmi con la mia community.


Diana Bancale, una mia competitor? No una collega speciale

Ormai non so più come dirglielo. Penso di averglielo detto così tante volte da risultare persino pesante. Diana è un mito ed io sono la sua fan numero uno. Fu lei ad ispirarmi e conobbi questo mondo grazie ad un articolo che parlava di lei su Facebook. Dopo aver lasciato il lavoro come impiegata per avere più tempo per me e per dedicarmi a questa professione, ho letto la sua intervista e visto il suo video.

Mi sono scese le lacrime. La sua incantevole voce mentre parla di questo importante cambiamento, così sincera e profonda, ti entra dentro. Soprattutto se stai passando momenti simili. Ti senti capita. Come se ti parlasse una sorella maggiore per consigliarti quello che è meglio per te. Ho riguardato quel video tante volte.

All’inizio può capitare di sentirsi scoraggiati o impauriti e tutte le volte che mi succedevano momenti bui riascoltavo le sue parole. Sapete cosa mi colpì di lei? La sua spontaneità e il suo perenne sorriso nelle stories.

Il suo incredibile coraggio. Nel bel mezzo della crisi italiana, non si è fatta intimidire. Ha seguito i suoi sogni, li ha raggiunti ed ha vinto! Ama se stessa e stare in sua compagnia. E’ riuscita a mettere i suoi bisogni prima di tutto e non è affatto una cosa semplice.

La società ci impone silenziosamente di dover pensare prima agli altri che a noi stessi, invece è importante volersi bene, rispettare la nostra persona e fare qualcosa di buono per la nostra esistenza. Credevo fosse una delle poche che svolgesse questo mestiere…invece poi ne ho scoperti tanti altri, tutti con dei racconti di vita straordinari!

Ecco il suo bellissimo blog: https://inviaggiodasola.com/


Le parole che ti accarezzano il cuore, i pensieri in viaggio di Manuela Vitulli

Il primo post che lessi fu quello dedicato al Nepal. Lei mi ha insegnato a non giudicare ciò che non possiamo e riusciamo a comprendere di una cultura. Ricordo di aver pianto dopo aver letto quel post. Ero incollata sui suoi articoli. Manuela scrive con sentimento. Anzi…mi permetto di dire che Manuela incarna perfettamente ogni tipologia di patos che riesce ad incanalare delicatamente e rispettosamente nei suoi racconti. Mentre leggi ciò che ha da dirti tu sei lì con lei.

Un bravo scrittore è colui che ti racconta la pioggia ed è in grado di farti sentire il suo rumore anche se fuori è sereno. Manuela sa come si scrive. Punto. Non si discute e non discutetemi MAI questa verità assoluta. A fine articolo esclamai: “Amore ti prego, leggi questo pezzo sul Nepal…è incredibile…sono stata lì eppure ero seduta sul mio divano…com’è possibile?. Spero di aver reso l’idea e spero che la seguirete perché per me incarna l’anima del più grande giornalista del mondo: Tiziano Terzani.

Ecco il blog che vi farà emozionare e viaggiare stando nelle vostre case: https://www.pensierinviaggio.it/


L’incredibile gentilezza di Andrea Petroni, autore del blog Vologratis.org

Che dire…di Andrea ho capito subito due cose. La prima è che mia madre aveva ragione…l’umiltà ti rende grande e sempre migliore, la seconda è che la galanteria non è morta. Calmi, calmi…non galanteria come la intendete voi…Questo termine si traduce anche con “eleganza dei modi”o con “persona squisita”. Andrea è proprio così. Mostra una gentilezza impressionante nei confronti di tutti i suoi lettori. E’ uno dei tanti ottimi consigli che fornisce nel suo libro: “Professione Travel Blogger”, che fra l’altro ho divorato in due mesi.

Una delle prime cose che lessi di lui, prima di contattarlo su Instagram, è che fu uno dei primi scrittori di viaggi e che ad oggi è uno dei migliori. Fra me e me ho pensato: vorrei tanto scrivergli che ho comprato il suo libro e che lo ammiro ma figurati se uno così importante risponde proprio a me”. Volete sapere com’è andata? Testuali parole: “Grazie mille per averlo comprato. Se avessi bisogno di qualsiasi consiglio o spiegazione in merito al libro, contattami pure…sarò felice di aiutarti”.

Ma voi avete idea di quanto lavoro abbia da fare tutti i santi giorni uno come lui? Forse è un miracolo se dorme, eppure è stato sempre disponibile…delicato…comprensivo…affabile;  tutte qualità che servono tanto in un tipo di lavoro come questo. Come si fa a relazionarsi con le tante culture di questo mondo, se non si posseggono tali requisiti? Un’altra parola che secondo me lo descrive è: determinazione! Non si lasciò scoraggiare dal licenziamento e si mise a studiare e lavorare 14 ore al giorno. “Solo chi lavora sodo raggiunge dei risultati. Dopo i risultati si materializzano i sogni”. Ecco il suo utilissimo blog: https://www.vologratis.org/


La precisione, la diligenza e l’efficienza di Elisa e Luca autori di Miprendoemiportovia

Elisa e Luca sono una delle più famose Travel Couple presenti sul web. Ho avuto piacere di lavorare assieme ad Elisa per il White Carrara Downtown tenuto nella bellissima città toscana.

Purtroppo non ho avuto modo di conoscere Luca perché aveva un altro impegno ma spero che ci sarà modo di poter lavorare tutti e 3 assieme! Quello che ho imparato da Elisa è stato fondamentale per la mia carriera. Si dice che “si somiglia si piglia”, quindi deduco che anche suo marito sia come lei in campo lavorativo.

Le qualità principali di un buon lavoratore, qualsiasi sia il lavoro, sono la diligenza, la precisione e il rispetto delle scadenze. Durante le nostre chiacchierate mi ha spiegato che la sua community è abituata a ricevere un loro video che mandano in onda, sul loro canale youtube, ogni domenica. Ricordo bene le sue parole: “cascasse il mondo ma ogni domenica deve uscire un nostro video. E che lavoro certosino crearlo”. Questo mi ha fatto capire tanto della loro concezione lavorativa. E’ fondamentale lavorare nella maniera più precisa possibile e soprattutto è importante mantenere le promesse fatte ai propri fan. Su Elisa e Luca si può sempre contare e questo è davvero importantissimo.

Il loro profilo instagram vi conquisterà per la dolcezza palese che trapela dalle loro splendide foto e nella premura che hanno nei confronti del loro splendido bambino che portano sempre in viaggio con loro.

Ecco il blog più romantico di sempre: https://www.miprendoemiportovia.it/


Spero che questo articolo di ringraziamenti possa piacere ai “miei competitor” e spero che chiunque si stia affacciando al mondo del lavoro legga questo articolo e faccia tesoro di questi importanti consigli.

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »