Oggi ho deciso di scrivere un post di carattere informativo per tutti coloro che partono per un viaggio e vogliono viaggiare in sicurezza con la documentazione necessaria.

viaggiare in sicurezza con i giusti documenti

 

 

Molti di voi sapranno che quando si prenota un viaggio ti viene obbligatoriamente chiesto quale documento registrare per l’ottenimento del biglietto. Solitamente per un viaggio in Europa, quasi tutti, utilizzano la carta d’identità.

Questa estate mi sono recata con mio marito a Sofia, capitale della Bulgaria, per un viaggio di tre giorni.

Quando ripenso a quello che ci è successo, mi viene da sorridere perchè è vero il detto: “Gli opposti si attraggono”. Non siamo una coppia con un carattere opposto, a parte il fattore “organizzazione”. Io preparo la valigia almeno una settimana prima, mio marito il giorno stesso della partenza.


Viaggiare in sicurezza: informazioni sul passaporto

Ci credete che un ora prima di dirigerci in auto verso l’aereoporto, l’ho visto sbiancare perchè non trovava da nessuna parte la sua carta d’identità?

Il matrimonio spesso è l’unione di due persone pazze che si supportano a vicenda nel bene e nel male. Presa dal panico più totale chiamo l’agenzia di riferimento, per sapere come comportarmi. Scopro con piacere che anche se abbiamo fornito i dati della carta d’identità, possiamo tranquillamente esibire il passaporto, nonostante le autorità siano in possesso di un altro tipo di documentazione.

Passato il panico, corriamo verso l’auto e corriamo verso l’aereo porto pronti a goderci tre giorni nella bellissima capitale Bulgara, con le duecento scuse da parte di mio marito e la promessa solenne di preparare con largo anticipo la sua prossima valigia e la documentazione necessaria alla partenza.

Nel caso dovesse capitare anche a voi, non disperate! Tirate fuori il passaporto e partite per il vostro viaggio senza pensieri!


Viaggiare in sicurezza: informazioni sul visto

Quando si esce dall’Europa e ci si dirige verso un’altro continente ci viene chiesto di compilare un visto da esibire alle autorità locali. Solitamente le domande su questo documento sono di carattere anagrafico; età, luogo di nascita, numero di passaporto e altre informazioni personali, ed informativo; in che hotel alloggerete, la via, per quanti giorni resterete, dove andrete dopo e tanto altro.

 

Per svariati motivi è capitato a molti di perderlo al momento della discesa dall’aereo o di dimenticarlo fra i sedili a causa della tanta stanchezza.

 

Come fare se ci capita di perderlo? Prima di prendere le proprie valigie troverete più di una scrivania con alcune copie in bianco del visto che non siete riusciti a compilare o che avete smarrito. Riscrivere tutte le informazioni e custoditelo con cura all’interno della vostra borsa. Appena arrivati in hotel potrete metterlo sotto chiave nella cassaforte assieme al passaporto e per girare la città tenendo con voi solo la carta d’identità. Il passaporto e il visto se persi potrebbero crearvi davvero molti problemi per tornare a casa.

 

E’ necessario per passare i controlli?

La risposta è si. Il visto è necessario per oltrepassare i controlli da parte delle autorità e per tutta la vostra permanenza nel paese che vi ospita.


Spero che queste informazioni possano esservi state d’aiuto per non commettere errori diplomatici e per viaggiare in sicurezza.

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »