Tempo di lettura: 4 minuti

organizzare un viaggio in asia

Se hai dato una sbirciatina al mio blog, ti sarai sicuramente accorto/a che la maggior parte dei paesi che ho visitato fanno parte del continente asiatico! Questa parte del mondo è in grado di scatenare e sprigionare tutto il mio essere. La prima volta che ho iniziato ad esplorare questa zona della terra sono capitata nel sud-est asiatico, uno dei posti che più di tutti mi ha regalato sensazioni ed esperienze uniche e poi ho iniziato a trotterellare anche per l’Asia meridionale e per il medio oriente. Oggi vorrei darti qualche consiglio su come organizzare un viaggio in Asia. Che tu vada in Asia centrale, nel sud-est o a nord, ci sono alcuni consigli che valgono per la maggior parte dei paesi che fanno parte di questo “piccolo” angolo di mondo!

Organizzare un viaggio in Asia: cosa tenere a mente 

Visto

Il tour nel sud-est asiatico è stata la prima volta di tante cose ma la più dura è stata la durata del volo. Ben 12 ore baby. Milano-Bangkok. Al ritorno peggio perché sono ripartita da Singapore. Prima dell’Asia avevo toccato il magico continente africano andando in Egitto ma come sai in 4 ore ci si arriva e anche se sono due mondi completamente diversi tra loro e dal mio, arrivare in Thailandia, in Malesia e a Singapore mi ha fatto sentire come un astronauta che atterra su un altro pianeta. Non so se mi sono spiegata perché mettere nero su bianco certe emozioni non è mica semplice baby, ma sono sicura che capirai non appena proverai tutto questo sulla tua pelle.  

Per entrare in alcuni paesi dell’Asia dovrai fare domanda per il visto e per sapere quali, dovrai consultare il sito di Viaggiare sicuri. Al momento paesi come la Thailandia, la Malesia e Singapore non richiedono il visto ai cittadini italiani ma nel tempo le regole possono cambiare quindi dai un’occhiatina veloce al sito che ti ho indicato prima. 

Per quanto riguarda il visto per l’ingresso in Sri Lanka, per l’India e quello per la Giordania, posso aiutarti con i miei articoli. 

Sanità e sicurezza

Il discorso sanità e il discorso sicurezza stanno a cuore ad ognuno di noi e anche qui, se vuoi un consiglio spassionato, affidati SEMPRE al sito di Viaggiare sicuri per tenerti in costante aggiornamento in merito alla situazione politica e sanitaria del paese. Oggi può essere tutto ok ma domani potrebbe saltare fuori un problema sanitario che potrebbe cambiare i tuoi piani. 

Per qualsiasi viaggio al di fuori dell’Italia è fondamentale partire con una buona assicurazione di viaggio tra le mani e una trousse di medicinali bella piena.

Per quanto riguarda i vaccini ricordati sempre che oltre ad essere una questione personale, è sempre meglio consultare il sito della Farnesina e il centro vaccini della propria città! I dottori che si sono specializzati in questo campo sapranno indirizzarti al meglio! E’ inutile farsi influenzare da chi non conosce bene la zona o il tuo vissuto clinico. 

Io sono pro i vaccini e prima di partire per l’Asia ho fatto quello contro il tifo, l’Epatite A, il Tetano e la rabbia ( in Asia ci sono tantissimi cani randagi e topolini che sgambettano qua e là per la città ). 

Cosa mettere in valigia

Il “cosa mettere in valigia” mette a tutti i viaggiatori un po’ d’ansietta pre-partenza ma anche qui posso aiutarti con qualche mini guida che ho scritto sull’argomento.

Tieni presente che nella maggior parte dei paesi dell’Asia dovrai portare con te abiti decorosi e foulard per coprire il capo, quando dovrai entrare nei templi o nelle moschee. Che tu vada in Sri Lanka, in Thailandia, in Nepal o in India la storia non cambia: ti serviranno vestiti lunghi, senza scollature e che non siano trasparenti, perciò tutto quello che leggerai nell’articolo su cosa mettere in valigia per un viaggio in Thailandia sarà utile per visitare lo Sri Lanka, per l’India, la Giordania, la Malesia ecc, ecc. 

Incontrerai culture che praticano l’Islam, il buddhismo e l’induismo ed entrambe si aspettano che la donna utilizzi un vestiario umile e dignitoso. ( Non fare come la sottoscritta che mentre era in Malesia si è dimenticata che era meglio evitare uscire con la gonna leopardata 🙂 )

Meteo e momenti migliori in cui affrontare il viaggio 

Per info di questo genere ti consiglio SPASSIONATAMENTE di acquistare le guide di viaggio su Amazon e di fare qualche ricerca online. Se il paese è molto esteso potresti trovare temperature differenti. Per farti un esempio pratico ti cito l’India: durante il mese di marzo, a nord del paese fa abbastanza fresco e molto spesso piove mentre a sud c’è un caldo FELINO anzi direi quasi struggente! Idem per gli altri paesi che ti ho elencato sopra. Ogni micro o macro zona ha il suo meteo a seconda del mese corrente!

Decidere di visitare l’Asia è una scelta da 10 e lode. Ogni paese è una scoperta e si conficcherà nella tua memoria per sempre. 

La mini guida su come organizzare un viaggio in Asia termina qui e come sempre spero di esserti stata utile 🙂 Se l’articolo ti è piaciuto lascia un like alla mia pagina Facebook e seguimi su Instagram Presto inizieranno nuove entusiasmanti avventure in giro per l’Europa e per il mondo. Non vorrai mica perdertele vero? 🙂

In viaggio con me

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di una donna non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »